Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconStile di vita
line break icon

Il primato di una donna italiana per la Scuola

© Public Domain

Remigio Russo - Punto e a capo - pubblicato il 08/05/14

Santa Rosa Venerini, un esempio anche per l’Europa

Uno dei temi ricorrenti nelle discussioni nostrane è quello della scuola. Quella italiana è in grado di formare gli uomini e le donne del futuro? S’intende, da un punto di vista umano e culturale. I docenti italiani sono all’altezza del compito loro affidato? Poi, s’arriva alla questione cruciale che in Italia è posta sulla contrapposizione tra scuola pubblica e scuola privata, dove con quest’ultima s’intende quella cattolica.

 A dirla tutta dietro oltre il pregiudizio contro i cristiani c’è anche la questione legata alla “legittimità politica” del finanziamento dello Stato agli istituti scolastici privati. Invece, lo Stato italiano – e soprattutto tanti teorici dell’esclusiva dello Stato in materia di Istruzione – avrebbero molto da imparare dal mondo scolastico cristiano. L’impegno in ogni parte del mondo di singoli o famiglie religiose lungo i secoli è una questione oggettiva. Per quanto riguarda l’Italia voglio segnalare una donna vissuta a cavallo tra 1600 e 1700. Si tratta di Rosa Venerini che la Chiesa cattolica festeggia come santa proprio oggi. La sua è una storia molto semplice che l’ha portata alla fine a fondare nel 1685, a Viterbo, la prima scuola pubblica femminile gratuita, unico esempio in tutti gli Stati italiani dell’epoca. Esempio anche per il resto dell’Europa. L’impegno di Rosa Venerini presenta molte declinazioni “solamente” laiche tanto da poterla definire una rivoluzionaria – per l’epoca – che ha combattuto per l’emancipazione della donna facendo riacquistare dignità per la “seconda metà del cielo”. Le sue studentesse dovevano ricevere una solida formazione umana e spirituale. Tanti i sacrifici sostenuti per questa opera compiuta comunque da cristiana. Come a ricordare ancora oggi che il cristiano è nel mondo ma non è del mondo.

Qui l'articolo originale

Tags:
scuolatestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni