Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 03 Marzo |
Sant'Agnese di Boemia
home iconNews
line break icon

Sempre più donne italiane decidono di non avere figli

Frédéric CAPPELLE/CIRIC

<span class="standardtextlabel">Titre:</span> <span class="standardtextnolink">Farinez&#039;vous</span> <table border="0" cellpadding="2" cellspacing="0" width="100%"> <tbody> <tr> <td valign="top"><span class="standardtextlabel">Date de cr&eacute;ation:</span> <span class="standardtextnolink">30/01/2014</span></td> </tr> </tbody> </table> <table border="0" cellpadding="2" cellspacing="0" width="100%"> <tbody> <tr> <td valign="top"><span class="standardtextlabel">L&eacute;gende:</span> <span class="standardtextnolink">28 janvier 2014 : FARINEZ&#039;VOUS, premi&egrave;re boulangerie artisanale et solidaire de France en faveur du d&eacute;veloppement durable et social. Paris (75) France.<br /> <br /> January 28, 2014: FARINEZ&#039;VOUS, first solidarity based bakery of France, in favour of the sustainable and social development. Paris, France.</span></td> </tr> </tbody> </table> <table border="0" cellpadding="2" cellspacing="0" width="100%"> <tbody> <tr> <td valign="top"><span class="standardtextlabel">R&eacute;f&eacute;rence:</span> <span class="standardtextnolink">259671</span></td> </tr> </tbody> </table> <table border="0" cellpadding="2" cellspacing="0" width="100%"> <tbody> <tr> <td valign="top"><span class="standardtextlabel">Stock:</span> <span class="standardtextnolink">Ciric International</span></td> </tr> </tbody> </table> <table border="0" cellpadding="2" cellspacing="0" width="100%"> <tbody> <tr> <td valign="top"><span class="standardtextlabel">Voir le reportage:</span> <span class="standardtextnolink"><a class="standardtext">Farinez&#039;vous, boulangerie solidaire</a></span></td> </tr> </tbody> </table> <span class="standardtextlabel">Signature:</span> <span class="standardtextnolink"><a class="standardtext">Fr&eacute;d&eacute;ric CAPPELLE/CIRIC</a></span>

Documentazione.info - pubblicato il 05/05/14

L'Istat certifica la “la trappola della sicurezza”, ma per evitare il declino economico l'Italia deve invertire il suo trend demografico

Il 24% delle donne italiane concludono gli anni di fertilità senza avere figli. Negli Stati Uniti sono il 14% e in Francia il 10%. 

I dati sono del Wall Street Journal che si pone la domanda delle ragioni di questo trend che negli ultimi venticinque anni ha portato a un crollo del tasso di maternità nel nostro Paese. Più che una scelta, appare una costrizione, dovuta ad un mercato del lavoro precario e a politiche sociali che non aiutano chi ha bambini. Dalla crisi economica derivano difficoltà delle coppie a metter su famiglia, disoccupazione e precariato non si addicono a chi vuole fare progetti per il futuro. I dati Istat rilevano che circa la metà dei giovani tra i 24 e i 35 anni vivono con i propri genitori (negli Stati Uniti sono il 14%) e sempre più ragazze vanno all’università, cercando poi di acquisire una buona posizione in campo professionale. A questo punto sono poco disposte a sacrificare per i figli quanto hanno conquistato negli anni. I demografi chiamano questo fenomeno  “la trappola della sicurezza”. 

E un’altra trappola demografica è già scattata: in Italia per 100 ragazzi sotto i 14 anni ci sono 150 ultra-sessantacinquenni. Il problema del sistema pensioni è quindi evidente, e andrà aggravandosi, se è vero (come prevede l’Istat) che nel 2050 quegli ultra-sessantacinquenni saranno diventati 263.
Questo problema genera nel Paese uno stato di tensione e di preoccupazione, che andrebbe superato con un incremento demografico, per alzare quella quota di under 14. Al contrario, sembra prevalere il senso di sfiducia e quindi la rinuncia ai figli.

(qui l’originale)

Età media delle donne alla nascita del loro primo figlio, nel 1995 e nel 2009

Percentuale di donne che non hanno figli al termine del loro periodo di fertilità, per anno di nascita (1940 e 1965)

Tags:
crisi demograficafamigliaistat
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni