Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Gennaio |
Sant'Antonio
home iconNews
line break icon

Due minuti e ritornerete come bambini

© BabiesMovie

Aleteia - pubblicato il 02/05/14

Un video ci fa viaggiare tra le prime scoperte dell'infanzia. Una bella immagine in vista della conclusione della Giornata Bambini Vittime della Violenza

Dal primo respiro al primo passo. In questo video vedrete tutta la semplicità e lo stupore dell’essere bambini.

"Farsi bambini" si legge in «È Gesù che passa» la raccolta di 18 omelie di Josemaría Escrivá de Balaguer, "significa rinunciare alla superbia, alla sufficienza, riconoscere che, per imparare a camminare e perseverare nel cammino, da soli non possiamo nulla, ma abbiamo bisogno della grazia, del potere di Dio nostro Padre. Essere piccoli significa abbandonarsi come sanno abbandonarsi i bambini, credere come credono i bambini, pregare come pregano i bambini.

Giornata Bambini Vittime della violenza
Il video ci introduce alla XVIII Giornata Bambini Vittime della violenza, dello sfruttamento, dell’indifferenza, contro la pedofilia con il tema ”Senza scarti. Incrollabile impegno”. La Giornata Bambini Vittime è iniziata con una serie di attività dal 25 aprile in Italia e all’estero e si concluderà proprio il 4 maggio con il Regina Coeli recitato insieme a Papa Francesco in Piazza San Pietro. 

Numerosi i messaggi e le adesioni dei vescovi italiani che hanno sollecitato e coinvolto le rispettive comunità, spiega Don Fortunato Di Noto, da sempre in prima linea contro la pedofilia con l’associazione Meter: ”Solo con l’impegno incrollabile possiamo costruire una società senza scarti. E’ innegabile l’infelice situazione dell’infanzia in Italia e nel mondo, spesso privata dell’essenziale per sopravvivere e dimenticata nelle periferie del mondo, anche tecnologiche. Tutti dobbiamo interrogarci e, senza farci prendere dalla sfiducia e dallo scoraggiamento, dobbiamo continuare a operare per il bene dei piccolie dei deboli."

https://youtu.be/N009QUWUy7I

Tags:
bambinivideo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni