Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 26 Febbraio |
Santi Luigi Versiglia e Callisto Caravario
home iconNews
line break icon

La grande presa di posizione del movimento pro-life europeo

One of Us

Aleteia - pubblicato il 30/04/14

La più grande petizione europea di tutti i tempi chiede la fine del finanziamento della distruzione di embrioni. L'UE ascolterà?

La Commissione Europea deve decidere prima del 28 maggio come intende agire riguardo alla richiesta dell’iniziativa dei cittadini europei “Uno di noi” di introdurre nella regolamentazione europea una clausola etica che escluda esplicitamente l’Unione Europea dal finanziamento di qualsiasi attività che distrugge o implichi la distruzione della vita umana allo stadio embrionale e fetale. Ciò si applica in particolare al finanziamento europeo per la ricerca che implica la distruzione di embrioni umani e al finanziamento di aborti nel contesto degli aiuti ai Paesi in via di sviluppo.

L’iniziativa dei cittadini europei è un meccanismo di democrazia partecipativa introdotto dal Trattato di Lisbona, e permette a un milione di cittadini europei di sottoporre un progetto politico o legislativo alle istituzioni europee. Riguarda la condivisione con i cittadini, a certe condizioni, del potere di iniziativa legislativa inizialmente assegnato in modo esclusivo alla Commissione Europea.

“Uno di noi” ha raccolto quasi due milioni di firme in un anno, diventando la più ampia petizione nella storia delle istituzioni europee. La Commissione e il Parlamento Europeo hanno ascoltato i rappresentanti dell’iniziativa il 9 e il 10 aprile per aiutare la Commissione nella sua decisione di avviare un’azione politica o legislativa al riguardo.

Queste audizioni hanno dato ai rappresentanti dell’iniziativa l’opportunità di spiegare pubblicamente la propria posizione e di rivelare le contraddizioni della politica europea in questo campo.

L’iniziativa si basa sul dato scientifico per cui ogni vita individuale è un continuum ininterrotto dal concepimento alla morte. È la testimonianza pubblica della coscienza di milioni di cittadini europei che riconoscono l’umanità e l’individualità in ogni essere umano dal concepimento e richiedono all’UE, nei limiti del suo potere, di rispettare la vita fin dal concepimento. Nella ricerca, nell’industria o nello sviluppo, non si può compiere alcun progresso sulla base della negazione, dello sfruttamento e della distruzione dell’umanità all’inizio dell’esistenza.

Questa iniziativa è compatibile con il diritto europeo che riconosce la dignità umana dei concepiti. La Commissione ha anche ricordato che è in ordine al rispetto di questa dignità che rifiuta di finanziare la distruzione di embrioni e di finanziare o promuovere l’aborto.

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha dichiarato nel caso Brüstle contro Greenpeace (2011) che l’embrione umano esiste fin dal concepimento ed è dotato di dignità umana, e ha concluso che non possiamo trarre benefici dalla sua distruzione.

Ad ogni modo, malgrado questo riconoscimento dell’umanità e della dignità dei concepiti, l’UE finanzia pratiche biotecnologiche che implicano la distruzione di embrioni. Finanzia anche l’aborto nei Paesi in via di sviluppo, anche dove è proibito, attraverso organizzazioni come IPPF e MSI. (Cfr. il rapporto 2012 dello European Dignity Watch The Funding of Abortion through EUDevelopment Aid).

In termini di principio, la Commissione è messa di fronte a una doppia contraddizione. Finanzia pratiche che il diritto europeo giudica contrarie alla dignità umana e sostiene, in modo sia attivo che più discreto, politiche abortive nei Paesi poveri in nome di un concetto di sviluppo basato sul controllo della popolazione. L’iniziativa “Uno di noi” è un appello all’UE perché sia coerente con il rispetto che professa per la dignità umana.

Sono queste le pratiche che i due milioni di firme di “Uno di noi” chiedono di fermare.

La richiesta è ulteriormente giustificata nella pratica perché la ricerca sulle cellule staminali embrionali è superata dalle cellule staminali pluripotente indotte (IPS) scoperte dal professor Yamanaka, Premio Nobel nel 2012. Come risultato, gli investimenti privati nella ricerca sulle cellule staminali embrionali stanno collassando (cfr. ad esempio il rapporto dello Charlotte Lozier Institute

  • 1
  • 2
Tags:
abortobioeticaconsiglio europamovimento per la vitauno di noi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
3
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
MUM, HUG, CHILD
Annalisa Teggi
Mamma si suicida insieme al figlio, ma lo salva con l’ultim...
6
FAUSTINA
don Marcello Stanzione
I Cherubini e l’Inferno: le visioni degli angeli di santa Faustin...
7
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni