Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconChiesa
line break icon

Kibeho, la Lourdes del Ruanda

© public domain

http://www.kibeho.org/en/article.php?NID=3155

Alfa y Omega - pubblicato il 29/04/14

Alcuni mesi dopo, tuttavia, la Madonna è apparsa ad altre due ragazze, Marie Claire Mukangango, che sarebbe morta negli anni del genocidio in una tragica mattanza perpetrata nella scuola stessa, e Anathalie Mukamazimpaka, oggi consacrata alla preghiera e ad assistere i pellegrini a Kibeho.

Con le tante apparizioni, e soprattutto tenendo conto del fatto che erano annunciate in anticipo, la notizia si è diffusa rapidamente, essendo sempre più numerosi coloro che accorrevano per assistere ai fatti, dai curiosi della zona ai giornalisti e agli scettici di mezzo mondo.

Molti segni lasciavano stupefatti i visitatori: durante la trance, le ragazze non sbattevano gli occhi a stimoli come flash, punzecchiature e altri tipi di induzioni esterne; vari uomini non sono riusciti a muoverle; a una di loro è stato rivelato il rosario dei sette dolori nella sua lingua, cosa inconcepibile visto che era del tutto sconosciuto nel Paese e ancor più nella lingua locale.

Tutto il processo è documentato ed esistono registrazioni disponibili ai curiosi della storia del paranormale. Con questi e altri segni, tenendo conto solo delle apparizioni pubbliche, e con i criteri che la Chiesa stabilisce per autenticare le apparizioni mariane, nel 2001 è stato pubblicato un documento ufficiale firmato dal vescovo locale, Ignace Mboneyabo, in cui dopo vent’anni di studio si ritenevano autentiche le apparizioni alle tre ragazze.

Per arrivare a Kibeho bisogna abbandonare la strada asfaltata e addentrarsi in un sentiero che costeggia molte delle innumerevoli montagne che configurano la geografia del Ruanda.

Quella località che un giorno è stata conosciuta a livello mondiale per i massacri che vi sono stati perpetrati nella scuola, nella chiesa e nello stesso campo di rifugiati – all’epoca il più grande del Paese – è oggi sede del Santuario di Nostra Signora dei Dolori, come ha voluto la Vergine, e si possono visitare la zona del massacro, il luogo delle apparizioni e, con un po’ di fortuna, vedere anche Anathalie, che se è disponibile riceve i pellegrini che vi si recano.

Conosciamo la storia e sappiamo cos’è avvenuto nel 1994. Oggi, a distanza di anni, molti parlano del miracolo del Ruanda, un Paese in continua crescita e un modello per la ripresa di altri Stati africani.

Si respira la pace quando ci si affaccia al balcone delle case e si osservano le interminabili colline che si perdono all’orizzonte, sapendo che la popolazione si rialza da un passato oscuro e terribile. E si osserva quell’orizzonte con la speranza che gli esseri umani imparino un giorno a convivere, malgrado le differenze che li caratterizzano. Qualcosa di estremamente difficile, vista la storia, e che le lacrime del cielo hanno già fatto presagire attraverso tre umili ruandesi nel 1981.

“Se solo avessimo ascoltato”, recita il titolo del documentario realizzato a Kibeho in cui si racconta tutta la storia, dalla prima apparizione del 1981 al riconoscimento ufficiale da parte della Chiesa vent’anni più tardi. Oggi resta un santuario mariano in memoria di quei fatti.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
africaapparizionemadonnareligionerwanda
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni