Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Ho detto una bugia in casa per quieto vivere: ho commesso un peccato grave?

CAHairyBear / Flickr / CC

padre Angelo Bellon, o.p. - Amici Domenicani - pubblicato il 29/04/14

La bugia o menzogna è sempre un peccato, ma non sempre è peccato mortale

Quesito

Caro Padre Angelo,
mi sono licenziato dal lavoro per litigi con un collega. A casa ho raccontato ai miei genitori, mentendo, di svolgere sempre lo stesso lavoro ma solo per qualche ora, in nero; per evitare discussioni e convinto di trovare velocemente un altro impiego, cosa che non è ancora successa (non ho tuttavia al momento problemi economici). E’ questa menzogna un peccato mortale (Non dire falsa testimonianza) anche se, cosi mi pare, non reca danno a nessuno?
Grazie.
Cordiali saluti,
Luca.


Risposta del sacerdote

Caro Luca,
1. La bugia o menzogna è sempre un peccato, ma non sempre è peccato mortale. Un grande moralista scrive: “La bugia, in quanto si oppone alla veracità, è peccato veniale; in quanto invece si oppone alla giustizia, alla religione e ad altre virtù, è nel suo genere peccato mortale”. Si oppone alla giustizia quando causa un grave danno. Si oppone alla religione quando la bugia viene coperta con giuramento. Come vedi, io ti ho presentato i principi. Nella fattispecie, considerando anche tutte le circostanze, sei tu che devi valutare il tuo caso.

Tuttavia anche se inizialmente questa bugia forse non è un peccato grave perché non lede il bene dei tuoi genitori e l’hai detta per non suscitare discussioni in famiglia, a lungo andare potrebbe diventarlo perché va ad incrinare tanti altri valori.

2. Il consiglio che ti dò è di essere come un libro aperto con i tuoi genitori. È meglio dire tutta la verità. Se no, va a finire che per coprire la prima bugia, devi dirne molte altre, con il rischio che i tuoi genitori perdano la fiducia in te.

Ti ringrazio per il quesito (nel quale molti si possono ritrovare), ti seguo con la preghiera e ti benedico.
Padre Angelo

qui l’articolo originale

Tags:
peccato

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni