Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconArte e Viaggi
line break icon

I due papi santi in 120 immagini

AFP PHOTO / GIUSEPPE CACACE

CITE DU VATICAN, Vatican City : A woman speaks on the phone as she visits the exhibition "The humility and courage that changed history" dedicated to late Popes John XXIII and John Paul II at the Vatican Museum on April 25, 2014. The exhibition illustrates through photographs and several videos the pontificates of John XXIII and John Paul II ahead of their canonisation on April 27, 2014. AFP PHOTO / GIUSEPPE CACACE

Chiara Santomiero - Aleteia - pubblicato il 28/04/14


Quale rapporto hanno avuto con i Musei vaticani?

Paolucci: Dipende anche dal carattere e dalla predisposizione personale: ci sono stati pontefici molto sensibili come Leone X o Giulio II che ha voluto chiamare a Roma prima Michelangelo e poi Raffaello e altri papi decisamente meno interessati all’arte, specie nel passato. Io sono arrivato ai Musei quando il pontefice era Benedetto XVI, un uomo che ha letto tutti i libri e visitato tutti i musei e sa quanto e più di me di arte antica e moderna. Quando stavamo restaurando la Cappella paolina, Ratzinger è venuto tre volte sui ponteggi a seguire i progressi dei restauri informandosi di tutti i particolari. Mi faceva venire in mente Giulio II della Rovere e le sue visite alla Cappella Sistina dove Michelangelo sui ponteggi stava dipingendo i suoi capolavori. Anche papa Montini, Paolo VI, amava e conosceva bene l’arte. Da nunzio a Parigi, negli anni ’30, aveva conosciuto le avanguardie e artisti come Cocteau e Picasso. E’ stato lui a volere la sezione di Arte moderna dei Musei vaticani che è nata nel 1973 ed è stato lui, per primo, ad interrogarsi sul "divorzio" tra Chiesa e arte in epoca moderna. Un’attenzione poi ripresa da Benedetto XVI.

E papa Francesco?

Paolucci: Bergoglio non è ancora venuto. Ha molto da fare in questo momento ma non dubito che verrà e sarà mia fortuna e privilegio mostrare i Musei vaticani al papa venuto dalla fine del mondo.

  • 1
  • 2
Tags:
vaticano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni