Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 22 Febbraio |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Aumentano richieste di benedizioni papali per matrimoni e battesimi

Month of Martyrs’ in Korea draws praise from Pope Francis – it

© Jeffrey Bruno / ALETEIA

Aleteia - pubblicato il 23/04/14

Nel 2013 l'Elemosineria Apostolica ha registrato +50% di pergamene con la benedizione di Papa Francesco

Il telefono squilla senza sosta e nell’atrio c’è sempre una lunga coda. E’ l’ufficio per richiedere le benedizioni papali.

Nel 2013 le pergamene con la benedizione papale da parte di Papa Francesco, inviate dal Vaticano in tutto il mondo, sono state 337.089, con un incremento del 50% rispetto al 2012, quando furono 225mila. A scriverlo è NewsCattoliche.it del 23 aprile.

Ad occuparsi di questo particolare e delicato servizio, per il quale sono richiesti particolari requisiti, è l’Elemosineria Apostolica, uno dei dicasteri vaticani più antichi, i cui uffici, con una decina di dipendenti che lavorano a ritmi serrati, al pari di una tipografia di grandi dimensioni, si trovano in pochi metri.

Da ogni parte del mondo
Le richieste di una pergamena – invenzione di Papa Leone XIII nel 1878 – arrivano da ogni angolo del pianeta e  vengono concesse esclusivamente per Battesimi, Prime Comunioni, Cresime, Matrimoni, 25mo e 50mo  di Matrimoni, o ad personam. È possibile ricevere la benedizione papale su pergamena in 10 lingue: italiano, inglese, tedesco, portoghese, francese, spagnolo, polacco, ceco, slovacco e ungherese.

Per averla? Basta inviare il modulo, che è scaricabile dalla pagina web www.elemosineria.va, con l’attestato del parroco, ove richiesto, via fax in Vaticano, e attendere una ventina di giorni.

Il prezzo va da quelle più piccole, a 7 euro, fino a 30 euro per quelle più grandi, cm 35×30 massimo.

Ricavato alle opere di carità
Nel 2013 l’ufficio ha incassato 1 milione e 200mila euro, soldi che non sono finiti nelle casse del Vaticano, ma che sono stati impiegati per la carità del Papa verso i più poveri di Roma, ma anche nel mondo, attraverso assegni inviati dall’Elimosiniere a seconda delle richieste, di persone in difficoltà, padri che hanno perso il lavoro e non sanno come arrivare a fine mese, donne rimaste vedove, studenti precari, immigrati, con la documentazione del rispettivo parroco.

Una cifra che, rispetto all’anno precedente, è aumentata di un terzo. Nel 2012, infatti, l’Elemosineria ha distribuito la somma di 900mila euro. La maggior parte delle richieste – circa 7mila nel 2013 – sono arrivate dall’Italia, e in particolare da Roma. Immediato l’invio di un aiuto che va dai 100 ai 500 euro: un piccolo ma concreto segno della vicinanza del Papa. 

Il prolungamento del cuore del Pontefice
A guidare l’ufficio è un polacco, l’Arcivescovo Konrad Krajewski, già cerimoniere pontificio, nominato dal Papa, che a lui personalmente ha voluto dare una missionespecifica quanto speciale, di andare incontro ai poveri per essere la “mano lunga del Papa, il prolungamento del suo cuore”.

Tags:
battesimobenedizioni papalimatrimonio
Top 10
See More