Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 18 Maggio |
San Pascual Baylón
home iconChiesa
line break icon

La donna che non c’era

Public Domain

L'Osservatore Romano - pubblicato il 21/04/14

Al sepolcro

di Giulia Galeotti

È un’assenza assordante. Così enorme, che dapprincipio nemmeno te ne accorgi. Ma quando la realizzi, realizzi che è un’assenza indice dell’amore travolgente che ti porta ad abbandonarti in modo totale, assoluto.

Gesù esala l’ultimo sospiro. Tra i pochi in prossimità della croce, sua madre. Maria, rimasta in piedi sotto quel legno di condanna, è con il figlio, prossima al suo corpo sofferente. Guardandolo negli occhi, la madre rinnova al figlio il suo amore, la sua fiducia. Maria guarda negli occhi il figlio che muore: vede davvero la morte? Lei, la giovane di Nazaret, Lei, fragile donna, può — insieme — impazzire di dolore e esplodere di speranza, perché Maria che guarda negli occhi il figlio che muore, è la stessa Maria che sa. Che crede. Per Maria — solo per Maria — la risurrezione è già verità. Lì e ora.

Maria parla poco. Poco con le parole, moltissimo con i gesti. Eppure ha per noi un significato profondo pensare che il suo gesto più forte è un non gesto. Perché Maria — la fanciullina che ebbe la forza di opporsi alla ragione, alla legge e alla rispettabilità; quella donna talmente forte da essere capace di confrontare tutte le cose nel suo cuore — al momento della risurrezione parrebbe non esserci.

È il primo giorno dopo il sabato, molto presto al mattino. È ancora buio. Maria Maddalena (secondo il vangelo di Giovanni), le pie donne (come raccontano gli altri evangelisti) fremono. Sono impazienti, inquiete. Non possono aspettare, quasi corrono verso la tomba.
Maria di Nazaret, però, non è con loro. E non è perché la madre di Gesù sia annientata dalla disperazione, sopraffatta dal dolore. Non perché stia riposando o perché impegnata altrove. Maria, del resto, non arriva nemmeno poi, con Giovanni e Simon Pietro. Non crea la notizia, e nemmeno la riceve. Non si stupisce.

Maria di Nazaret non c’è. Riapparirà solo dopo l’Ascensione, quando Luca, all’inizio del libro degli Atti degli Apostoli (1, 12-14), scrive che Maria si trovava nel Cenacolo di Gerusalemme, con gli Apostoli, le altre donne che avevano seguito il Signore dalla Galilea e diversi suoi familiari.
Al sepolcro Maria non c’è, ci piace pensare che abbia passato in veglia il tempo che era stato indicato, in attesa del momento in cui Gesù avrebbe adempiuto la sua promessa. Maria, la madre di Gesù, non va al sepolcro perché ha la certezza che lì non vi troverà suo figlio. Lui aveva detto che il terzo giorno sarebbe risuscitato, e lei gli ha creduto. La risurrezione è per chi nell’amore si perde. E dell’amore si fida.

Qui l’originale

Tags:
resurrezionesanto sepolcrovergine maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Pildorasdefe.net
Tentazioni tipiche del diavolo per distruggere i matrimoni
4
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
5
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
6
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni