Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il metodo Roetzer: regolare la fertilità è un fatto naturale

© DR
Condividi

Si sta facendo strada anche in Italia un’educazione alla sessualità e all’affettività basata sulla conoscenza del proprio corpo

Quali sono i valori che la donna salvaguarda seguendo questo metodo?

Stevanella: Ce ne sono tantissimi. Intanto la conoscenza di sé rende molto serene le ragazze per quanto riguarda il loro periodo della pubertà, quando si cominciano a vedere le mestruazioni, a non capire cosa sta avvenendo. Il conoscere che cosa ti sta accadendo ti dà un’enorme serenità, e quando una donna si conosce, stranamente, riesce a dare anche una regolarizzazione dei propri cicli. Inoltre la conoscenza che hai di te stessa ti permette di vivere in armonia col tuo ciclo senza ricorrere a tecniche contraccettive. Non ce n’è bisogno perché io sono davvero consapevole di quello che è il mio ciclo e di quello che mi sta avvenendo. Poi nel rapporto di coppia, la scelta che parte dalla coppia arricchisce l’amore e rafforza la fiducia reciproca. Questi sono gli aspetti che ci vengono comunicati dalle coppie e dal loro vissuto personale. Per la donna c’è soprattutto un aumento della stima e della consapevolezza di sé. Poi, se vogliamo parlare della ricerca della gravidanza, la nostra esperienza è enorme: intanto, se io conosco il periodo fertile so qual è il periodo migliore per concepire; in secondo luogo, quando arrivano da noi tante coppie che hanno questa difficoltà, non appena prendono consapevolezza di cosa succede nel ciclo, di qual è il periodo fertile ecc., automaticamente diventano più serene. Arrivano sofferenti da questa esperienza di non gravidanza, sono ferite molto profonde. E in molti casi, laddove non c’è una patologia, noi le vediamo arrivare alla gravidanza, proprio grazie alla serenità.

Chi sono i consulenti che si occupano di educazione del metodo Roetzer?

Stevanella: Questo servizio che facciamo tutti noi che ci occupiamo dell’educazione ai metodi naturali – non solo Roetzer dunque, ma in tutta la Confederazione – si basa completamente sul volontariato. Abbiamo tutti lavoro e famiglia, e lei sa bene che, pur avendo ricevuto ogni anno un contributo dalla CEI, facciamo il possibile. Il nostro è un lavoro che vuole essere molto professionale, e per questo richiede aggiornamento. È un’attività che purtroppo non siamo molto in grado di pubblicizzare. Ognuna delle scuole segue i metodi indicati dai propri fondatori: insieme come centri italiani abbiamo messo in campo un protocollo per monitorare i cicli di quelle coppie che cercano una gravidanza. In questo momento stiamo elaborando dei dati che usciranno presto.
 

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.