Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 06 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconChiesa
line break icon

In che anno e giorno è morto Gesù?

James Butler

Il Timone - pubblicato il 19/04/14

L'ultima cena fu veramente un banchetto pasquale?

Il termine Pasqua deriva dall’ebraico pesah, un termine variamente interpretato come “passare”, “colpire”, e riferito a una festa ebraica di origine nomadica. Ma se il rituale dell’agnello arrostito intatto nella sua ossatura, il sangue asperso sulle tende, il bastone da viaggio e i pani azzimi rimandano appunto a una cerimonia pastorale di transumanza, per Israele questa diventerà la festa storica della liberazione dall’oppressione e dal male.

I vangeli sinottici (Marco, Matteo e Luca) presentano l’ultima cena di Gesù come un banchetto pasquale e di conseguenza suppongono che il giovedì dell’ultima cena sia, secondo il calendario ebraico, la sera del 14 del mese di Nisan. Il 14 di Nisan era il giorno dei preparativi pasquali con l’immolazione dell’agnello (“il primo giorno degli Azzimi, quando si immolava la pasqua”, Marco 14, 12)

Giovanni, invece, che non descrive l’ultima cena come un banchetto pasquale, dichiara che il venerdì della morte di Gesù era la “parasceve”, cioè la “preparazione” che apriva la festa di Pasqua al 14 di Nisan.

La domanda che ci si pone ora è: in che anno e giorno è morto Gesù?

Risponde Mario Iannaccone, esperto di Cristianesimo e collaboratore di “Medioevo”, “Il Timone”, “Studi Cattolici” e “Avvenire”.

Tags:
gesù cristopasqua cristianapasqua ebraica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Gelsomino Del Guercio
“Non ne posso più”. Così il Curato d’Ars preannunciò la sua morte
5
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
6
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
7
Gelsomino Del Guercio
Secondo una leggenda la Madonna di Montevergine è “brutta&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni