Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Come dovrebbe essere scandita la giornata tipo di un fedele cattolico?

Oliver Peng / Flickr / CC

padre Angelo Bellon, o.p. - Aleteia - pubblicato il 14/04/14


6. C’è poi l’ascolto della parola di Dio, mediata anche attraverso l’insegnamento della Chiesa. Se uno va a Messa tutti i giorni, già si nutre della Parola del Signore. Chi recita il Rosario, di fatto ogni giorno rivive gli eventi della vita di Gesù.
Il Rosario è insieme ascolto della parola del Signore e preghiera. Ma accanto a questo, un buon cristiano partecipa alle catechesi e alla predicazione offerta dalla parrocchia o dalla Chiesa in cui vive. Di buon aiuto è anche la lettura della vita dei santi. Di solito io suggerisco la lettura continuata (un capitolo al giorno) della Sacra Scrittura nei periodi forti dell’anno liturgico (avvento e quaresima) in modo che uno abbia di fatto l’opportunità di leggere tutta la Sacra Scrittura nella propria vita.

7. Per la preghiera: ognuno deve stabilire i tempi e i contenuti della preghiera. Vi devono essere dei momenti irrinunciabili al mattino e alla sera. A questo proposto forse per alcuni si tratta di rivedere l’ora dell’alzata da letto e dell’andare a riposare la sera. Accanto alle preghiere tradizionali (Pater, Ave, Gloria, Angelo di Dio, l’eterno riposo) vi può essere la lettura della Parola di Dio (è anch’essa preghiera), il Santo Rosario e la coroncina della divina misericordia. Rosario e coroncina possono essere recitati anche per strada. Ma è bene che una terza parte del Rosario e almeno una coroncina siano recitati stando raccolti o a casa, o in chiesa, o in luogo che favorisca il raccoglimento, e cioè “bocce ferme” come si suol dire… A queste preghiere ognuno può aggiungere tutte le pratiche di devozione che vuole. Ma queste mi sembrano le più importanti. Nei tempi forti non ci si deve lasciar sfuggire qualche pratica particolare, come la via crucis nei venerdì di quaresima, la novena di pentecoste… In ogni caso, poi, si deve fissare la frequenza della confessione sacramentale.

8. Vi è infine la partecipazione alla vita della Chiesa. Questa partecipazione, attuata in mille forme, è l’estensione della nostra comunione con Gesù Cristo. Il nostro amore per Lui passa attraverso l’amore del prossimo, a cominciare da quello che si ha in casa. “Se uno dice: «Io amo Dio» e odia suo fratello, è un bugiardo. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede (1 Gv 4,20). Di qui la necessità di partecipare alla vita della Chiesa.
La Chiesa si visibilizza e si costruisce nelle attività comuni, negli incontri, nello stare insieme, nelle iniziative di carità e di promozione sociale, nella partecipazione alle feste… Si sperimenta una gioia particolare nello stare insieme perché è presente Gesù: “Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro” (Mt 18,20). Inoltre quello che facciamo ad ognuno del nostro prossimo il Signore lo ritiene fatto a sé, perché con ognuno del nostro prossimo si identifica: “L’hai fatto a me” (Mt 25,40).

Ecco i criteri con i quali un buon cristiano dovrebbe strutturare non solo la propria giornata, ma la propria vita a seconda delle esigenze del proprio stato, delle sue possibilità, dei tempi liturgici.

Molto volentieri assicuro la mia preghiera per la tua crescita nella vita di fede e di amore per il Signore.
Ti ringrazio del quesito, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo

  • 1
  • 2
Tags:
chiesa cattolicacomunionecoroncina divina misericordiaparola di diopreghierasanto rosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
3
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni