Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconNews
line break icon

La tecnologia leggerà mai le nostre emozioni?

© IntelFreePress

Aleteia - pubblicato il 10/04/14

Un joypad che riconosce lo stato d'animo pone una riflessione sul nostro modo di vivere

Dopo il software per interagire con i defunti ora il joypad per sentire il nostro stato d’animo. Realizzato all’università di Stanford è uno strumento che si pone a metà fra gioco e esperienza sensoriale.

Bio Gamepad
Si tratta, come riportato da ItaliaGlobale.it il 10 aprile, di un joypad che, mentre giochiamo ad un videogame, riesce a ‘sentire’ le nostre emozioni adeguando il gioco e i suoi ritmi a come ci sentiamo al momento; aggressività, tristezza, allegria, coraggio e così via. In sostanza, lo stato d’animo del giocatore diventa parte integrante del gioco e così il giocatore stesso diventa, virtualmente, conduttore dei ritmi del gioco. 

Sistema nervoso sotto controllo
Il “Bio Gamepad”, realizzato per l’appunto in collaborazione con Texas Instruments, registra i cambiamenti del nostro sistema nervoso autonomo grazie ad una placca in acciaio alla base del joypad, fornita di sensori intelligenti e capaci di captare vari segnali come sudorazione, battito, calore e così via. La nuova generazione di videogames del tutto interattivi a livello cerebrale sembra essere vicina alla sua realizzazione.

Sostituto della persona?
La presenza della tecnologia nel nostro vivere ha un duplice aspetto. Un aiuto a migliorarela vita pratica: pensiamo agli spostamenti, agli acquisti, alle forme di comunicazione o alla possibilità di confrontare servizi e prodotti in pochissimo tempo. E dall’altro la scelta di farla diventare un sostituto della persona umana, nella sua accezione più profonda. La partita si gioca proprio qui. Arrivati a questo punto non serve scandalizzarsi ma piuttosto affrontare a viso aperto la realtà, giudicando ciò che è buono e ciò che non lo è a partire da sè stessi. Non da una moda. Ma dai bisogni elementari che ogni uomo ha dentro il proprio cuore.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
tecnologiavalore della persona
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni