Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 03 Agosto |
Sant'Aspreno
home iconChiesa
line break icon

L’adorazione eucaristica di Andrea

© Public Domain

Vinonuovo.it - pubblicato il 08/04/14

Non so che cosa si siano appena detti, là per terra. Di una cosa però sono sicura: in quei minuti lui si è lasciato amare

Giovedì sera, chiesa gremita di giovani per la lectio vicariale col vescovo. Momento dell’adorazione eucaristica. Dopo pochi minuti, dal banco davanti a me si alza improvvisamente un ragazzo. Andrea (nome di fantasia, ma la storia è verissima) percorre tutta la navata, camminando deciso verso l’altare. Ha gli occhi di tutti – sacerdoti e giovani – puntati su di sé: tanti punti interrogativi sui loro volti, ma non se ne cura affatto. Arriva proprio di fronte al Santissimo, e lì si inginocchia. Composto – quasi il pavimento fosse di gommapiuma, e raccolto – come se niente e nessuno fosse lì, oltre a loro due. Andrea ha disarmato tutti. I volti si fanno commossi; qualcuno non riesce a trattenere una lacrima. I sacerdoti sembrano volergli dire, benedicendolo con lo sguardo: "Che lezione ci stai dando, Andrea!".

Dopo un lungo momento torna al suo banco, da quegli amici dell’oratorio che non lo perdono di vista nemmeno un attimo. Andrea è un ragazzo down. Mi sposto di qualche centimetro perché stia più comodo sulla panca. Lo nota, mi mette una mano sulla spalla con un affetto e un’attenzione indescrivibili. In quella carezza, ne sono certa, c’è quella di Cristo. Non so che cosa si siano appena detti, là per terra. Di una cosa però sono sicura: in quei minuti, Andrea si è lasciato amare, si è lasciato trasfigurare. Proprio quello che ci stavamo dimenticando di fare noi, presi solo da tanti ragionamenti. Ci voleva Andrea per capire cosa significhi davvero pregare.  

Qui l’originale

Tags:
adorazione eucaristicapreghieraquaresimasindrome di down
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
2
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
5
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
6
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
7
Gelsomino Del Guercio
Paolo Palumbo: la Sla non lo piega. Ora è un “eroe” su Facebook (...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni