Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il sacerdozio femminile, chiave per porre fine alla violenza domestica?

Jeffrey Bruno
Condividi

Lodo Jimmy Carter per aver gettato una luce su molte ingiustizie terribili contro le donne, ma il sacerdozio riservato agli uomini non è una di queste

È sbagliato pagare le donne di meno solo perché sono donne. Le ragazze dovrebbero avere accesso all'istruzione. La violenza domestica è sempre inaccettabile, e la schiavitù sessuale è una piaga terribile e spesso nascosta in tutto il mondo, anche a casa nostra. Bisogna parlare più spesso di tutte queste cose e combatterle con maggior decisione.
Il fatto che il sacerdozio cattolico sia riservato agli uomini è in parte il motivo di tutto questo?

No, ma l'ex presidente statunitense Jimmy Carter sta dicendo alla gente che lo è.

In una recente intervista al canale MSNBC per promuovere il suo nuovo libro Call to Action: Women, Religion, Violence and Power (Chiamata all'azione: donne, religione, violenza e potere), ha affermato che “la Chiesa cattolica, la Convenzione battista del Sud e altri dicono spesso 'Le donne non sono qualificate ad avere un ruolo paritario nel servizio a Dio rispetto agli uomini'. E ovviamente, gli uomini di tutto il mondo considerano questo come una prova del fatto che possono abusare delle proprie mogli o pagare meno le donne”. In altre parole, a suo avviso c'è un filo diretto tra il sacerdozio unicamente maschile e la violenza contro la propria moglie (se vi sembra un volo pindarico la ragione è che in effetti lo è).

Contro questo modo di pensare pericoloso e confuso, avverte, la Bibbia insegna che gli uomini e le donne sono uguali.
Lodo gli sforzi di Carter nel gettare più luce sulle tante ingiustizie contro le donne in tutto il mondo, e apprezzo in particolare la sua volontà come democratico di parlare contro gli aborti selettivi in base al sesso del nascituro, ma sul sacerdozio cattolico sbaglia: il fatto che solo gli uomini possano diventare sacerdoti non è un'ingiustizia, e non incoraggia l'ingiustizia contro le donne.

Carter ha assolutamente ragione quando afferma che la Bibbia insegna che gli uomini e le donne sono uguali in dignità e valore. Entrambi sono creati a immagine di Dio, ed entrambi possono essere membra del Corpo di Cristo allo stesso modo. Nessuno mette in discussione questo fatto, e il valore e la dignità uguali di uomini e donne sono un insegnamento ufficiale della Chiesa cattolica.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni