Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 26 Febbraio |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Perché Dio ha comandato ad Abramo di sacrificare Isacco?

Perché Dio ha chiesto il sacrificio di Isacco

© Public Domain

A Sua Immagine - pubblicato il 03/04/14

Nel sacrificio di Abramo è adombrato il sacrificio di Cristo

Caro padre Antonio, perché Dio ha comandato ad Abramo di sacrificare Isacco?

Lucia

Il richiamo della fede è sempre legato alla persona di Abramo, esempio di obbedienza a Dio. Il sacrificio di Isacco, richiesto da Dio ad Abramo, certamente non aveva il significato di soppressione della vita. La maggioranza degli esegeti interpretano l'episodio come un'esplicita condanna della pratica veramente abominevole, in uso presso i cananei, di sacrificare agli dei i figli primogeniti, soprattutto in particolari circostanze. La richiesta di Dio ad Abramo era soltanto una verifica della fede del grande patriarca e della sua capacità di amare il Signore più di tutte le cose, addirittura più del figlio. Secondo la narrazione del libro della Genesi, un tale dramma si risolve positivamente e l'angelo del Signore grida: “Non stendere la mano contro il ragazzo e non fargli alcun male. Ora so che tu temi Dio e non mi hai rifiutato tuo figlio, il tuo unico figlio”.

Dopo gli rinnova la promessa di una numerosa discendenza: “Giuro per me stesso, oracolo del Signore: perché tu hai fatto questo e non hai risparmiato tuo figlio, il tuo unigenito, io ti colmerò di benedizioni e renderò molto numerosa la tua discendenza, come le stelle del cielo e come la sabbia sul lido del mare” (Gn 22, 16-17).

Nel sacrificio di Abramo è adombrato il sacrificio di Cristo. Quello che in Isacco era solo un simbolo, in Cristo è diventato una realtà. Non dobbiamo dimenticare che nel sacrificio di Abramo e nel sacrifico di Cristo vi è il modello della nostra risposta di fede e di amore al progetto di Dio. L'obbedienza a Dio, anche e specialmente quando è altra dalla nostra spontaneità e dalla nostra logica, ci porta alla salvezza ma solo in forza dell'amore con il quale è attuata. E' la capacità di amare che dà senso alla rinuncia e allo stesso sacrificio della vita.

———
Invia il tuo interrogativo, scrivendo una email a padreantonio@asuaimmaginesettimanale.it oppure spedendo una lettera all'indirizzo A Sua Immagine, Borgo Sant'Angelo 23, 00193 Roma. La risposta arriverà dal silenzio e dalla spiritualità del Monastero di San Benedetto di Subiaco. Padre Antonio offrirà una chiave per trovare un senso alle questioni poste, accompagnando il cammino di credenti e non credenti.

Tags:
abramobibbiagesù cristo
Top 10
See More