Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Corsi Alpha, la via per riscoprire la gioia del “primo annuncio”

© Alpha

Emanuele D'Onofrio - Aleteia - pubblicato il 03/04/14

Sono più di 23 milioni nel mondo le persone che hanno provato questo metodo, uno degli strumenti più efficaci di Nuova Evangelizzazione

Se la Chiesa non esce sulle strade e non evangelizza, allora si ammala. Questo il messaggio più volte ripetuto da papa Francesco, utile a ricaricare le batterie della Nuova Evangelizzazione in cui la Chiesa è già attiva da diversi anni. I corsi Alpha da molto tempo hanno raccolto questo invito e hanno costruito una proposta d’introduzione pratica alla fede cristiana. Sono 66.000 i corsi in atto in questo momento in 170 Paesi del mondo. Ogni corso si struttura in 10 incontri, che si svolgono presso le parrocchie ma non solo, dove si incontrano credenti e non credenti bisognosi di ritrovare – o trovare nel caso dei non credenti – il legame tra le proprie fatiche quotidiane e qualcosa di più grande e sensato, cioè, la parola di Gesù. Ne ha parlato ad Aleteia Gaetano Cammarata, coordinatore di Alpha per l’Italia, l’organizzazione nazionale che il 14/15 giugno prossimi terrà un incontro ad Assisi (informazionialpha@gmail.com).

Cos’è il corso Alpha?

Cammarata: Il corso Alpha è un metodo di evangelizzazione. Non è un movimento, ma è un metodo offerto alle parrocchie e ai movimenti che vogliono evangelizzare. Si svolge in una serie di appuntamenti settimanali, ognuno dei quali prevede una cena informale, una chiacchierata e una discussione svolta da piccoli gruppi. C’è la cena, o un aperitivo, poi un insegnamento che investe un argomento relativo ai principi della fede cristiana, e poi una discussione su quanto si è ascoltato. Si trattano un totale 15 argomenti nel corso di 10 cene. C’è il corso Alpha Base, aperto a tutti, non credenti, non battezzati, oppure a persone che vogliono riscoprire i principi della fede, coppie che vogliono riscoprire i fondamenti del Cristianesimo. Poi c’è Alpha Youth, per i ragazzi dai 14 ai 18 anni, che ha la stessa struttura, ma che usa supporti video divertenti concepiti per accattivare i giovani. Quindi c’è Alpha Student, per coloro che vanno all’università: ad esempio, ora ne abbiamo iniziato uno presso la Pastorale Universitaria di Perugia, e lo stanno frequentando 198 studenti che si incontrano settimanalmente in un pub. Essendo strutturato in questo modo Alpha si può seguire sia in parrocchia – all’interno dell’oratorio o in altre strutture parrocchiali -, oppure anche nei locali, nei pub, all’università. Insomma, in qualunque luogo ci sia la possibilità di condividere, ascoltare, magari anche di guardare un video.

In cosa il corso Alpha si distingue dal Catechismo?

Cammarata: La struttura dell’insegnamento, del talk, è fatta in modo da accattivare credenti e non credenti. Mentre il Catechismo è basato più sui principi della fede e gli studia, Alpha si focalizza sul “Kerygma”. Come spiega padre Raniero Cantalamessa, “già nella Chiesa antica c'era una chiara distinzione tra il 'Kerygma' e la 'Didaché', la catechesi. Il 'Kerygma' era il punto di partenza della fede e la catechesi doveva formare la fede, ma la fede in se stessa fiorisce soltanto ascoltando il 'Kerygma'”. Alpha fa in modo che ci sia soprattutto il “primo annuncio” della fede cristiana, che le persone ascoltano settimana dopo settimana. Potendosi confrontare liberamente con altri non credenti riguardo ai temi della Chiesa, o più in generale della fede cristiana, si ha la possibilità di approfondire, di conoscere di più, ma anche di sentirsi profondamente liberi. Quello che fa Alpha è di dare la possibilità attraverso la discussione in piccoli gruppi di ascoltare qualsiasi opinione. In questo clima di libertà e di rispetto le persone si sentono libere e sentono il desiderio di tornare, con sempre maggiore voglia di approfondire gli aspetti del Cristianesimo. Questa è la chiave di Alpha.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
corsi alphakerygmanuova evangelizzazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni