Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Cosa è e come si prega la novena a Maria che scioglie i nodi?

© Public Domain
Condividi

Fu proprio l’attuale papa Francesco a promuovere l’immagine della “scioglinodi” in America

Il secondo atteggiamento da evitare è quello della sfiducia, del sospetto nei confronti della utilità di una novena, della devozione o della recita del rosario. Può succedere di pregare la novena con un cuore sfiduciato, recitando le preghiere senza darne la giusta importanza e pensando che, in fondo, non sia così efficace. Dubitare dell’efficacia della preghiera significa dubitare della forza dello Spirito Santo e – in ultima istanza – dell’amore misericordioso di Dio. Nei Vangeli Gesù non compie miracoli dove manca la fede (Mt 13, 58), ma a chi crede stravolge la vita, trasformando le situazioni di sofferenza e di morte con realtà nuove, radicalmente rinnovate, come disse alla sorella di Lazzaro: “Non ti ho detto che se credi vedrai la gloria di Dio?” (Gv. 11, 40).

L’intercessione della Vergine Maria. San Bernardo si riferiva a Maria come “Stella del Mare” che guida e illumina il cammino di chi è nel pericolo e nelle tenebre. Le parole del santo abate di Chiaravalle ci aiutano a comprendere quanto è necessario, nei momenti “di tempesta”, pensare a Maria, guardare la stella ed invocare Maria.

O tu che, nell’ondeggiare delle vicende di questo mondo, più che camminare per terra, hai l’impressione di essere sballottato tra i marosi e le tempeste, non distogliere gli occhi dal fulgore di questa stella se non vuoi essere inghiottito dalle onde. Se soffiano i venti delle tentazioni, se t’incagli negli scogli delle tribolazioni, guarda la stella, invoca Maria. Se sei sbattuto dai cavalloni della superbia, dell’ambizione, della detrazione, della gelosia, guarda la stella, invoca Maria. Se l’ira, o l’avarizia o la concupiscenza della carne sembrano sconquassare la navicella del tuo spirito, guarda Maria. Se turbato dell’enormità dei tuoi peccati, confuso per la coscienza della tua turpitudine, atterrito al pensiero del tremendo giudizio di Dio, cominci a sentirti risucchiare dal baratro della tristezza, dall’abisso della disperazione, pensa a Maria. Nei pericoli, nelle angustie, nelle incertezze, pensa a Maria, invoca Maria. Maria ti sia sempre sulla bocca, sempre nel tuo cuore; e per ottenere l’aiuto della sua preghiera, non cessare di imitarne gli esempi. Seguendo lei, non andrai fuori strada, pregando lei non ti verrà meno la speranza, pensando a lei non sbaglierai. Se Maria ti regge, non cadrai, sotto la sua protezione non avrai timore, se essa ti guida non ti stancherai, se essa ti è propizia arriverai; e così sperimenterai in te stesso quanto a proposito sia stato detto: E il nome della Vergine era Maria.

Schema suggerito per la novena:

  •          Segno sella croce
  •          Atto di contrizione
  •          Supplica a Maria che Scioglie i Nodi
  •          Rosario: primi tre misteri.
  •          Preghiera del giorno corrispondente “Meditazione del primo (…) giorno”
  •          Rosario: ultimi due misteri.
  •          Salve Regina.
  •          Preghiera Finale.

Articoli collegati:

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni