Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconChiesa
line break icon

La disinformazione? È un peccato, anche per i laici

Youtube & Daniele Devoti / Flickr / CC

<h1 class="yt" id="watch-headline-title"><span style="font-size:12px;"><span class="watch-title long-title yt-uix-expander-head" dir="ltr" id="eow-title" title="Intervento di Marco Tarquinio al convegno Testimoni digitali">YOUTUBE : Intervento di Marco Tarquinio al convegno Testimoni digitali </span></span></h1>

Roberta Sciamplicotti - Aleteia - pubblicato il 31/03/14

Il direttore di Avvenire commenta una risposta di Corrado Augias in cui si diffondono idee fuorvianti su alcuni aspetti della dottrina cattolica

“Un vero peccato”. Così Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, commenta la risposta data da Corrado Augias a una lettrice nella rubrica che cura su “la Repubblica”. La signora in questione, che ha preferito rimanere anonima, ha scritto ad Augias raccontando di aver detto al suo parroco di avere subìto l’asportazione dell’utero e che il sacerdote le avrebbe risposto: “Adesso non potrai più crearti una famiglia, né sposarti”.

Due lettori hanno scritto a loro volta a Tarquinio dicendosi interdetti per i contenuti faziosi del botta e risposta, apparso su “la Repubblica” del 27 marzo, giorno in cui il quotidiano di De Benedetti inaugurava il proprio restyling grafico.

Uno dei lettori di Avvenire che hanno scritto al direttore, Corrado Marucci, ha osservato come sia poco probabile che il parroco abbia risposto in quel mondo, visto che “la sterilità sia dell’uomo sia della donna non costituisce impedimento per le nozze, come esplicitamente dichiara il canone 1084 par. 3 del vigente Diritto canonico”.

Augias, invece, “accredita la ricostruzione della donna e ne approfitta per criticare un inesistente 'precetto' cattolico in basa al quale 'l’atto sessuale è consentito solo se destinato alla procreazione'. Precetto (inventato) che agli occhi del laico intellettuale appare 'parecchio logoro se posso giudicare dagli atteggiamenti notturni dei giovani papa-boys (and girls) ai tempi dei grandi raduni sui prati con i sacchi a pelo'” (Tempi, 29 marzo).

Augias, nota con amarezza Tarquinio, “è un collega esperto, colto e raffinato, ma sulle questioni 'cattoliche' alterna ormai da tempo una interessante e acuta curiosità a una ben più frequente e tenace propensione all’affondo ostile e al luogo comune denigratorio e persino grossolano”.

“Il direttore di Avvenire la chiama esplicitamente 'disinformazione', e in sostanza è bel mix di 'inconsistenza – diciamo così – 'legale'' e di malizia. In effetti si fa 'davvero fatica a immaginare un parroco che (…) in un colpo solo riesce a contrastare radicalmente non solo con la gentilezza umana e l’amore cristiano, ma proprio con le 'regole' della Chiesa'. E oltre a essere 'un 'quadretto' troppo brutto' per sembrare vero a Tarquinio, sembra anche troppo bello per le tesi di Augias, ispirato come appare essere alle solite 'tristi caricature di un sacerdote ignorante e insensibile e di vescovi-giudici feroci, caricature che capovolgono totalmente ciò che la Chiesa è e fa ogni giorno tra la gente e per la gente'”.

Allo stesso modo, è curioso che questa “sciatta intemerata anti-cattolica” sia apparsa su la Repubblica nel giorno, per usare l'immagine scelta dal direttore Ezio Mauro, di un “nuovo inizio” grafico e contenutistico.

“Quelle pagine hanno visto, anche di recente, ben altri dialoghi, tra credenti e non credenti. Ma, evidentemente, Augias su certi temi preferisce ascoltare soprattutto se stesso, preferendo capire, spiegare e far circolare soltanto ciò che gli fa comodo. E questo, anche per un laico, è un vero peccato”.

Tags:
corrado augiasdisinformazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni