Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Albert Schweitzer, il “guaritore” bianco

© Public Domain
Condividi

Medico, missionario, musicista, Premio Nobel per la pace, cent'anni fa partiva per l'Africa dominato da una idea: il rispetto per la vita

Un valore che si porta dentro durante tutti i lunghi anni di studi filosofici e teologici, accompagnati da una grande passione per la musica classica e in particolare per Bach, arrivando a realizzare dei dischi e a scrivere un'edizione critica delle opere organistiche del compositore tedesco. La medicina arriva dopo, come una vocazione nella vocazione.

Parte per l'Africa nel 1913, destinazione: Gabon. E in particolare la cittadina di Lambaréné, dove con la moglie Hélène, infermiera, apre un ambulatorio in un ex pollaio, che diventerà un po' alla volta un grande ospedale, che arrivò a poter ospitare più di 150 malati con le loro famiglie. Poi, con i proventi del Nobel costruì anche il "Villaggio della luce" per i lebbrosi.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.