Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Hollande arretra

AFP PHOTO ALAIN JOCARD
FRANCE, Paris : French president Francois Hollande gives a press conference to present his 2014 policy plans, on January 14, 2014 at the Elysee presidential palace in Paris. This high-profile press conference was initially expected to culminate with a key announcement on reforms to spur economic growth and create jobs but it is yet mostly seen as his first public appearance since news of his alleged affair with a French actress became public. AFP PHOTO ALAIN JOCARD
Condividi

Chiara affermazione del Fronte nazionale nelle elezioni amministrative francesi

È un chiaro messaggio politico quello che emerge dalle amministrative francesi, primo vero test per il Governo socialista del presidente François Hollande. Secondo l’ultimo aggiornamento dei risultati ufficiali, proiettati sull’insieme del territorio nazionale, il centro-destra otterrebbe il 46,54 per cento dei voti, la sinistra il 37,74 per cento e il Fronte nazionale il 4,65. Ma il vero dato riguarda l’astensione: quasi il quaranta per cento degli aventi diritto non si è recato a votare (38,72 contro il 33,5 del 2008). Il secondo turno avrà luogo domenica prossima, 30 marzo.

Il Fronte nazionale, al termine di una campagna elettorale dai toni fortemente antieuropeisti, è riuscito a piazzare i suoi candidati al ballottaggio in oltre duecento città. Il partito di Marine Le Pen è in testa ad Avignone, Perpignan e in altri importanti centri. A Hénin-Beaumont, comune del nord della Francia con 26.000 abitanti, il Fronte nazionale ha vinto al primo turno con il 50,26 per cento dei voti. A Béziers si registra l’affermazione di Robert Ménard, fondatore di Reporters sans frontières. Marine Le Pen ha commentato questi risultati parlando di «fine del bipolarismo della vita politica francese».

A Parigi è testa a testa tra Nathalie Kosciusko-Morizet, candidata dell’Ump (l'Unione per un movimento popolare, il partito dell’ex presidente Nicolas Sarkozy), e la socialista Anne Hidalgo che veniva data per favorita. 

Qui l'originale

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni