Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Il dovere etico dei commercialisti

© Public Domain

mons. Bruno Forte - Il Sole 24 Ore - pubblicato il 24/03/14

ripartizione paritaria è in realtà somma ingiustizia. Chiedere di più a chi ha di più è invece la misura 
equa che è necessario mettere in atto: è perciò doveroso domandare di più specialmente a chi 
dispone di grandi risorse e gode di un’ampia gamma di beni superflui o non strettamente necessari. 
Il principio di equità è un criterio ispiratore fondamentale, da mettere in atto con forte senso di  
giustizia, mediante una conveniente ripartizione dei sacrifici. Emerge qui la valenza "politica" della responsabilità etica del commercialista, che deve far sentire la propria voce – sia di singolo, che 
nella forma dell’associazione di categoria – per contribuire a migliorare l’equità delle leggi in 
materia tributaria. A questo genere di contributo il legislatore dovrebbe mostrare adeguata 
attenzione.
C’è infine un terzo orizzonte etico da tenere presente, che riguarda l’affidabilità delle garanzie 
offerte da chi governa riguardo al buon uso del denaro pubblico. Ciò che proviene dalla 
contribuzione dei cittadini va speso al servizio del bene comune: sprechi, leggerezze ed errori nella 
spesa pubblica, corruzione e indebite appropriazioni, vanno combattuti con tutti i mezzi legittimi. In 
questa luce, la "spending review" va considerata un impegno etico-sociale cui non è lecito sottrarsi: 
lo spreco del denaro pubblico è offesa specialmente ai deboli e ai poveri! Quanto è andato 
emergendo negli esempi di cattiva politica, specie a livello regionale e nazionale, ferisce ogni 
onesto senso di responsabilità riguardo all’uso del denaro pubblico! Occorre una volontà politica e 
un’azione trasparente di governo che diano ai cittadini la percezione chiara dell’affidabilità di chi 
gestirà le risorse provenienti dal contributo di ciascuno. Anche così l’etica deve venire in aiuto 
all’economia: il sussulto morale più volte richiesto appare più che mai urgenza indilazionabile, 
disattendendo alla quale si compromette l’avvenire di tutti. La responsabilità etica del 
commercialista non potrà non portarlo a dar voce all’esigenza di giustizia e trasparenza nell’uso del 
denaro pubblico, condizione perché anche le altre esigenze morali che lo riguardano possano essere 
propriamente perseguite. Si comprende a questo punto come l’impegno morale richiesto da questa 
professione sia tutt’altro che facile: proprio per questo mi sembra doveroso concludere con un 
auspicio a che la tensione etica e spirituale di chi svolge questo genere di servizio sia alta, 
continuamente alimentata dalla profondità della coscienza, in un forte impegno morale e spirituale, 
che nel credente si nutrirà dell’ascolto costante della Parola di Dio e dell’esperienza della preghiera. 
Una sfida e una possibilità che attraverso la persona del commercialista toccano la vita e il futuro di 
tutti.

(Una sintesi della «Relazione sull’etica del commercialista», tenuta il 6 marzo scorso su invito 
della Fondazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Chieti) 
  • 1
  • 2
Tags:
bene comuneeticatasse
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
6
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni