Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 01 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Belgio: come si risolverà il mistero della Madonna luminosa?

AFP PHOTO/BELGA/NICOLAS LAMBERT -BELGIUM OUT-

BELGIUM, JALHAY : A picture taken on March 11, 2014 shows a statue representing the ''Virgin of Banneux'' which reportedly glows in the dark, in a house in Jalhay. Hundreds of people have been flocking to a house in southern Belgium to catch a glimpse of a small statue of the Virgin Mary. Local media reported that 500 people visited the house in the normally quiet town of Jalhay to witness what is being referred to as "the mysterious glowing Virgin". AFP PHOTO/BELGA/NICOLAS LAMBERT -BELGIUM OUT-

Aleteia - pubblicato il 24/03/14

Da due mesi, una scultura della Madonna si illumina inspiegabilmente in una casa della regione di Liegi

di Gaëlle Bertrand

Dal 15 gennaio scorso, un mistero circonda la casa di una coppia di Jalhay, nella provincia belga di Liegi: la statua della Vergine collocata nel loro salone si illumina di notte.

Il vescovo di Liegi, monsignor Jean-Pierre Delville, ha chiesto a un comitato di esperti – composto da chimici, fisici e geologi-mineralogisti – di studiare il fenomeno all'Università di Liegi.

“Il comitato di esperti si avvarrà dell'utilizzo di tecniche di analisi strutturali e ottiche non invasive che hanno l'obiettivo di identificare l'origine della luminescenza”, ha reso noto la web RTBF.

Grazie al passaparola, in due mesi più di mille persone sono accorse a vedere la Madonna luminosa. Negli ultimi giorni, ad ogni modo, in attesa del verdetto scientifico la statua della Vergine di Banneux è stata custodita per ragioni di sicurezza lontano dal pubblico.

Per monsignor Delville, “c'è stata un'auge mediatica e di affluenza allo stesso tempo intorno a questa Madonna. Bisogna quindi cercare di capire perché la gente viene e si deve anche cercare di canalizzare tutto questo sviluppo di devozione. Credo che sia importante avere le idee chiare sulle origini del fenomeno”.

In attesa dei risultati degli esperti, il vescovo di Liegi è tornato a parlare di questo entusiasmo: “Credo che il miracolo, come si è detto fin dal primo giorno, sia negli occhi della gente (…). È nello sguardo personale in cui si vede qualcosa di straordinario”.

“C'è una fluorescenza, ci si può meravigliare, lo si può trovare straordinario e comprendo che questo faccia agitare”, ha commentato. “Credo che molta gente sia venuta sinceramente e abbia vissuto davvero un momento di preghiera, anche di guarigione, in modo sincero. Perché ci sia qualcosa di meraviglioso nella vita non è necessario che abbia un'origine soprannaturale”.

Dal gennaio scorso, nella regione sarebbero stati individuati altri “miracoli” simili. Ci sarebbe anche il caso di una statua del Bambino Gesù di Praga nella regione di Namur. Situata nel garage di Andrée, la statua “si illumina un po' nella penombra”.

La proprietaria si mantiene razionale quanto all'origine di questa luminosità. “Credo che l'intensità della sua luminosità dipenda dal chiarore che c'è stato durante il giorno – ha affermato –. Di notte, quando vado in garage, non ho bisogno di accendere la luce”.

Come ogni volta che si verificano eventi di questo tipo, la Chiesa procede con prudenza. Si pensi ad esempio agli eventi recenti a Medjugorje, dove c'è una statua della Madonna che brilla anch'essa.

Se per il caso della Vergine di Jalhay la Chiesa adottasse il carattere di “rivelazione privata”, non dimentichiamo che si tratta di un sostegno alla fede che non deve allontanare dalla parola di Cristo.

In questo senso, nel 2008 Benedetto XVI ha dichiarato nella sua esortazione post-sinodale Verbum Domini che le rivelazioni private sono “un aiuto” per la fede. “È un aiuto, che è offerto, ma del quale non è obbligatorio fare uso”, e “il criterio per la verità di una rivelazione privata è il suo orientamento a Cristo stesso”.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
belgiomadonna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni