Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 09 Marzo |
San Domenico Savio
home iconStile di vita
line break icon

Pesa 20 chili a 8 mesi. Quali responsabilità per i genitori?

© NTD.TV

Aleteia - pubblicato il 21/03/14

La madre ha ammesso le sue colpe: "Tutte le volte che piangeva gli davo da mangiare". Quando volere il bene dei propri figli non significa dire sempre sì

Un bambino colombiano di otto mesi pesa come se avesse 6 anni, la madre lo ha nutrito tutte le volte che piangeva, ma non con il latte materno. Dopo il ricovero in ospedale, ora, è fuori pericolo.
Troppe calorie
La notizia è riportata dal quotidiano britannico
Daily Mail, e rilanciata il 20 marzo da molte testate online italiane tra cui TgCom24 e Vitadidonna, racconta di un bimbo colombiano di otto mesi così in sovrappeso da dover essere ricoverato in ospedale. Ha infatti raggiunto il peso di 20 chili, una condizione di estremo rischio che ha richiesto i trattamenti immediati dei medici. Il bambino, che si chiama Santiago, non ha disfunzioni genetiche o metaboliche. Il suo peso si deve solo all’eccesso di calorie introdotte e alla mancanza totale di attività fisica.
Strategia pericolosa
La madre ha raccontato che “ogni volta che strillava gli davo del cibo o del latte”, un modo escogitato per poterlo calmare. Una strategia che alla fine ha reso il bimbo quasi ingestibile, con serie difficoltà motorie che hanno reso “prigioniera” anche la madre, come da lei riferitoOra figlio e madre sono sotto l’attenzione degli esperti. Lei ha promesso di seguire fedelmente ogni istruzione per tutelare la salute del piccolo Santiago. 
Emergenza educativa
Servirebbe innanzitutto un'educazione per i genitori, a "diventare genitori" cioè a prendersi realmente cura dei propri figli. Il che non significa esaudire tutte le loro voglie, dicendo sempre "sì" ad ogni comando o tappando gli strilli con un ciuccio o qualcosa da mangiare. Avere a cuore il bene dei propri piccoli è una virtù e va coltivata nel tempo. Si tratta, prima di ogni altra azione o dovere da compiere, di un'educazione allo sguardo: il cambiamento avviene quando si guarda un figlio come un dono di Dio alla propria vita e alla propria genitorialità.

Tags:
infanziaobesitàsalute
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
2
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Franciscan Mission of Legnano
Cerith Gardiner
Gustatevi la gioia di questi frati e suore francescani che ballan...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni