Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Profanazioni: stavolta tocca al Sacro Cuore di Montmartre

The desecration of Sacré-Coeur – it

© radionotredame.net

Aleteia - pubblicato il 20/03/14

La “moda” delle profanazioni ha colpito uno dei simboli dell’identità cristiana della Francia

“Dobbiamo deplorare un nuovo attacco contro la Chiesa questo mercoledì. La basilica del Sacro Cuore di Montmartre, a Parigi, è stata oggetto di una odiosa profanazione – deplora Radio Notre-Dame – (…). Le scritte rosse e nere sul frontone e all’interno della basilica del Sacro Cuore sono state scoperte stamattina, all’apertura dell’edificio religioso. 'Né Dio né Stato', 'Fuoco alle cappelle', 'Abbasso ogni autorità', queste le parole che si potevano leggere questo mercoledì, dentro e fuori la basilica”.

Un atto di vandalismo simbolico
“Gli autori di questo atto hanno voluto lasciare un segno simbolico. E ci sono riusciti. La basilica del Sacro Cuore di Montmartre è stata costruita nel 1873, dopo gli avvenimenti della Comune di Parigi, e mirava ad essere prima di tutto un simbolo dell’instaurazione di un nuovo Ordine morale. 'Abbasso ogni autorità' si poteva leggere questo mercoledì, tutto un simbolo. Si deve ammettere che i vandali hanno dato prova, per una volta, di un po’ più di cultura rispetto al solito”.

“Una squadra di pulizia è all’opera”, ha precisato il sindaco della 18° circoscrizione a Metronews.

Numerose personalità politiche hanno reagito intorno a mezzogiorno, constatava l’Huffington Post: “'Profanazione', 'odio anti-cristiano', 'degradazioni inaccettabili'… un atto di vandalismo che puntando alla basilica del Sacro Cuore, uno dei monumenti più visitati di Parigi, non ha lasciato indifferente nessun responsabile politico a pochi giorni dalla prima tornata di elezioni municipali (…). I due favoriti nella corsa a sindaco di Parigi, Anna Hidalgo (PS) e Nathalie Kosciusko-Morizet (UMP) hanno condannato con gli stessi termini questa 'profanazione' della basilica”.

“Affrontare il Sacro Cuore di Montmartre, significa affrontare la Francia”, ha avvertito da parte sua il presidente del Partito Democratico Cristiano (PDC) Jean-Frédéric Poisson in un comunicato: “Stiamo attenti a non sottovalutare questi avvenimenti che, per la loro regolarità e violenza, mettono in pericolo la coesione nazionale e minacciano la comunità cristiana francese. Mi aspetto la più ferma condanna da parte delle autorità francesi e esprimo tutta la mia solidarietà alla comunità cristiana di Montmartre e ai parigini. Chiamo i futuri elettori locali ad attivarsi, nei propri comuni, per salvaguardare l’identità cristiana della Francia”.

A sua volta il Ministro dell’Interno, Manuel Valls, ha condannato sul sito del proprio ministero “Queste scritte [che] sono un’offesa ai fedeli cattolici e una grave danno a un monumento emblematico del patrimonio architettonico di Parigi”.

Non ci si aspetta, in compenso, nessuna condanna da parte di Ian Brossat, leader del partito comunista di Parigi, che in ottobre aveva dichiarato di voler sostituire la basilica del Sacro Cuore che “non gli piace” con un centro sociale…

Tags:
francia
Top 10
See More