Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché suor Cristina è andata a The Voice?

© TheVoiceOf Italy
Condividi

“Sono a The Voice perché ho un dono e ve lo dono”. Ma è questa la vocazione di una suora?

La suora di 25 anni ha scatenato la Rete e la giuria del talent show con la sua performance e (soprattutto) con la sua presenza. 

Incredulità e sorpresa
I coach pensavano di aver capito male, credevano fosse uno scherzo e invece sul palco di The Voice c'era proprio suor Cristina.

«Se avessi trovato te a messa adesso sarei sempre in chiesa – scherza J-Ax – io e te siamo il diavolo e l'acqua santa». Felicemente stupita anche Piero Pelù: «Ti chiami come la mia mamma, mi devo tirare un pizzico perché ancora non ci credo». Raffaella Carrà le chiede: «Cosa penseranno in Vaticano?», Cristina ha la risposta pronta: «Spero che adesso mi chiami Papa Francesco». E alla fine le chiedono: "perché sei venuta a The Voice". La sua risposta è pronta: "Perché ho un dono e ve lo dono".

Ma al di là della sua ottima performance canora, una suora non ha un altro compito nella sua vocazione? 

Periferie dell'umano
Papa Francesco
 di recente si è soffermato sul ruolo dell'evangelizzazione sottolineando che "le sfide attuali richiedono una sinergia tra il clero, i religiosi e i fedeli laici”, ed ognuno nel proprio ruolo “è chiamato a dare un generoso apporto affinché la Buona Novella sia annunciata in ogni ambiente, anche quello più ostile o lontano dalla Chiesa”. Un appello a muoversi verso “le periferie” e “le diverse categorie di persone".
 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.