Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconChiesa
line break icon

Apocrifi, i vangeli dell’ombra

© Public Domain

Dimensione Speranza - pubblicato il 20/03/14

Un’influenza dal lungo percorso

Secondo la loro data e il loro ambiente di produzione, come anche della loro influenza, si possono distinguere tre grandi gruppi di Vangeli apocrifi. Il primo raggruppa gli scritti “giudeo-cristiani” contemporanei grosso modo alla redazione del Nuovo Testamento (I° – II° secolo), come il “Vangelo dei Nazareni”, quello “degli Ebioniti” e quello “degli Ebrei”; testimoni essenziali ma molto frammentari della nascita del cristianesimo, questi testi ebbero poco impatto alla lunga sul suo sviluppo, e il loro interesse è soprattutto storico. Generalmente più recenti, i racconti del secondo gruppo furono al contrario determinanti per l’evoluzione dell’immaginario cristiano in tempi lunghi. Questi testi riuniscono leggende riguardanti l’infanzia di Gesù e di Maria (il Protovangelo di Giacomo, il Vangelo arabo dell’infanzia); la vita e la morte di Maria (Dormizione di Maria dello Peudogiovanni) o di Giuseppe (Storia di Giuseppe il falegname). Il loro stile meraviglioso, a volte semplicista, ha nutrito le raffigurazioni popolari, ma anche quelle dei dotti e degli artisti. Hanno ispirato dei creatori importanti come Dante, Goethe o Yourcenant e dobbiamo a loro dei motivi familiari, dalla Natività (grotta, asino, bue e re magi) al culto mariano (infanzia miracolosa di Maria, Dormizione e Assunzione…). Il terzo gruppo infine, quello delle opere – di epoche diverse – riscoperte nel XIX° o nel XX° secolo, e più o meno segnate da idee (divenute) eterodosse. Così i famosi Vangeli di Pietro, di Tommaso, di Filippo, di Maria, ma anche della Sofia di Gesù Cristo, dove sono fra l’altro svolti temi gnostici (che fanno della conoscenza la chiave della salvezza) o encratisti (dall’ascetismo radicale). Riesumati secondo le vicende delle scoperte archeologiche, questi libri, che erano scomparsi per più di quindici secoli, sono oggi affascinanti perché rimettono in questione le immagini acquisite dei personaggi del Nuovo Testamento. In altri termini essi alimentano l’attuale ricerca “esoterica” di un ipotetico “cristianesimo originale” che sarebbe stato sfigurato dall’isti
tuzione ecclesiastica. O gli apocrifi riveduti alla maniera del Codice da Vinci.
Allora, i Vangeli apocrifi , “temibili falsi eretici” come per lungo tempo li ha ritenuti il Magistero, “letteratura da bambinaie” credule come pensavano Renan e i positivisti del XIX° secolo, o “chiave nascosta del vero Gesù” come sognano gli attuali appassionati del mistero? Lontani da queste caricature, questi testi infinitamente diversi e complessi offrono di fatto una fonte insostituibile per completare la storia diversificata che merita il cristianesimo. Senza dissipare i molteplici enigmi che ci sottraggono – probabilmente per sempre – l’ultima parola sulle sue origini.

(da Le Monde des religions, n. 14 – Dossier: Les Évangiles)

qui l’articolo originale

  • 1
  • 2
Tags:
cristianesimoreligionevangeli apocrifi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni