Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Luglio |
San Pietro Crisologo
home iconStile di vita
line break icon

Recuperare i pasti in famiglia come mezzo di comunicazione

© Artotem

Gaudium Press - pubblicato il 19/03/14

La televisione mentre si mangia? Ora sono i cellulari a mettere fine alle conversazioni a tavola

di Jonathan Caldas

Parliamo di cose attuali. Prendiamo una scena comune della vita ai giorni nostri: un appartamento con una sala da pranzo – o qualcosa che le assomigli – per cinque persone. La famiglia che vive lì sta cenando, ma la situazione è particolare. Il padre di famiglia sta vedendo sul letto l'ultima partita di calcio della sua squadra del cuore, che sta per vincere il torneo. La padrona di casa sta chiacchierando con alcune amiche. E i figli? Uno di loro è assorto nei videogiochi e sicuramente non mangia tutto quello che ha nel piatto. L'altro – o l'altra – è preso dal suo iPhone da quando è arrivato a casa. Tutti, insomma, sembrano piuttosto occupati, ma non per questo smettono di mangiare, giusto?

Forse qualcuno sta pensando: “Che importa? Alla fin fine fa parte della nostra vita quotidiana”. Questa scena, infatti, è assai comune al giorno d'oggi, come afferma uno studio diretto dal Birmingham Food Fest pubblicato dal quotidiano britannico Daily Mail. La ricerca mostra come i pasti in famiglia siano sempre meno, e quando ci sono gli oggetti elettronici sono notevolmente presenti, se non indispensabili. In quale pasto non c'è qualcuno che utilizzi il cellulare per fare una telefonata, guardare le email o forse chattare? Altri, meno discreti, portano il laptop in sala da pranzo. I bambini si accontentano dei videogiochi, e ai giovani non può mancare l'iPhone. Perché riferirsi all'influenza della televisione? È una cosa di 40 anni fa, oggi è antiquata se paragonata ai dispositivi elettronici moderni la cui presenza è sempre più evidente. In questo modo, sia riunita o meno la famiglia, c'è sempre qualche “amico” elettronico che fa compagnia, o almeno finge di farla.

Se i dispositivi elettronici siano buoni o no è una domanda dalla facile risposta perché, come si dice, “dipende dal motivo per cui si usano”. Non è questo, quindi, il problema principale, e la nostra attenzione si rivolge ad altre questioni poco analizzate. Iniziamo dalle evidenze.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
educazionefamiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni