Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Luglio |
Sant'Ignazio di Loyola
home iconApprofondimenti
line break icon

Tu, sacerdote? Con tutte le belle ragazze che ci sono!

© Semilla Luz

SIC - pubblicato il 18/03/14

Un vescovo spagnolo racconta il suo periodo in seminario

di mons. Francesc Pardo i Artigas

Quasi ogni giorno, al tramonto un gruppo di uomini si riuniva nel bar del mio paese per giocare a carte, commentare gli avvenimenti del luogo e parlare di chi era morto. Io, durante le vacanze del seminario, dopo aver lavorato con il camion di mio padre scaricando sacchi – alcuni di 100 chili, altri di 80 e di 50 –, passavo un po' di tempo con loro. Avevo 22, 23 o 24 anni. Come primo saluto mi dicevano: “Non so che caspita ci fai nella fabbrica dei sacerdoti. Non vedi che li fabbricano nella grande città?”. “Ragazzo, ma non hai gli occhi? Non vedi tutte quelle ragazze che ti aspettano? A che servono i sacerdoti?”.

Rispondevo sempre con buonumore, dicendo ad esempio “Quando ne avete bisogno lo andate a cercare; quando morirai sarò io a celebrarti il funerale; quando restate senza parroco vi lamentate. Vi lascerei un po' di tempo senza parroco, forse un giorno non lo avrete e ne sentirete la mancanza”. Dicevo anche “Parlate tanto di ragazze, ma non vi ho visti quasi mai accompagnati dalle vostre mogli”.

La conversazione finiva quasi sempre così: “Sei un bravo ragazzo. Fai quello che vuoi perché lo farai lo stesso”.

La domanda “A cosa serve un sacerdote?” mi ha sempre accompagnato, e dopo un'esperienza di anni mi azzardo a fornire una risposta.

– Perché grazie al sacerdote Gesù Cristo comunica i suoi doni alle persone, doni preziosi per la vita.

– Perché grazie alla sua missione e al suo atteggiamento, a somiglianza di Gesù Buon Pastore, continua a riunire discepoli – la parrocchia – dialogando, pregando, amando, accompagnando, perdonando, consolando, benedicendo, seminando i semi buoni del Vangelo, ascoltando quelli che nessuno ascolta, a significare che si fa parte di una grande famiglia che è la Chiesa diocesana, presieduta dal vescovo, e della Chiesa universale.

– Perché dove c'è un buon sacerdote la parrocchia è viva, è evangelizzatrice, accogliente per tutti – bambini, giovani e anziani; si preoccupa dei più poveri e sta loro accanto, è attenta ai malati per rafforzarli nella loro sofferenza con la presenza del Signore, umanizzando il popolo, contribuendo alla sua vita culturale, di divertimento, di promozione… Allo stesso tempo, mantiene con grande sforzo il patrimonio culturale ricevuto in eredità e che è uno dei beni dei popoli e delle città. Quando qualcuno cerca risposte alle grandi domande della vita e fa qualcosa di più che guardare semplicemente alle cose materiali… dove guarderà?

Alcuni sacerdoti devono essere parroci di tre, quattro, dieci o dodici parrocchie. L'età media dei nostri sacerdoti di Girona è 72,3 anni, e quando mi chiedono di destinare un sacerdote devo dire che non ho nessuno, visto che nella squadra giocano tutti: malati, ritirati, infortunati, massaggiatori, allenatori, dirigenti…

Preghiamo, collaboriamo economicamente alla formazione dei nostri sette seminaristi, ma soprattutto chiediamo che alcuni giovani scoprano che la Chiesa, le parrocchie, hanno bisogno di loro, e che anche la società ne ha bisogno, anche se spesso non se ne rende conto.

—–
Monsignor Francesc Pardo i Artigas è vescovo di Girona.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
sacerdozio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni