Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quaresima, aborto, perdono

© TERRE D'AMERICA
Condividi

In una diocesi della Colombia il vescovo autorizza i sacerdoti ad impartire il perdono alle donne che confessano di aver abortito

Una quaresima diversa per molte donne colombiane, quelle, almeno, che vivono nell’oriente del paese, nella diocesi di Sonsón-Rionegro retta dal vescovo Fidel León Cadavid Marín. I 462 sacerdoti residenti potranno amministrare il perdono, dunque il sacramento della comunione, alle donne che nel tempo di quaresima confessano di aver abortito. Il decreto del vescovo è esteso alla giurisdizione di Antioquia e avrà validità per il tempo liturgico di quaresima, dunque sino al giorno di Pasqua. La disposizione è estesa anche agli uomini che abbiano in qualche modo provocato, o approvato e sostenuto la decisione della donna, così come ai medici, infermieri e altri professionisti che fossero implicati nell’azione di abortire.
L’aborto, come si sa, è un atto di grande gravità e prevede la scomunica automatica, che può essere revocata, e il peccato assolto, solo dal vescovo.

Monsignor Fidel León Cadavid Marín, 62 anni, studi alla Gregoriana a Roma, nominato vescovo da Giovanni Paolo II nel 2001, ha esteso la facoltà al clero in un arco di tempo determinato e di grande significato per la Chiesa com’è la quaresima “per mostrare che Dio è clemente, ricco e misericordioso” ha spiegato il presule. Il vescovo Cadavid Marín, a lungo parroco e professore nel seminario di Medellín, la seconda città della Colombia, ha anche denunciato l’estensione del fenomeno dell’aborto nella zona e richiamato gli uomini ad assumere la responsabilità del figli, tutti, anche quelli indesiderati o non previsti.

Qui l'originale

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.