Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco, prima udienza ufficiale a ciechi e sordi

Marcin Mazur/Catholic NewsUK

Catholic News Agency - pubblicato il 14/03/14

L'appuntamento è previsto per il 29 marzo nell'Aula Paolo VI del Vaticano

Primo pontefice a incontrare non vedenti e non udenti in un'udienza esclusiva, papa Francesco terrà l'incontro questo mese.

“Sono lieto che il papa renda tutti consapevoli del nostro mondo attraverso un'udienza con noi per la prima volta”, ha detto Jakob Badde a CNA il 10 marzo. “Abbiamo un grave handicap e la maggior parte della gente non sa perché né cosa significhi per noi”.

Figlio del vaticanista Paul Badde, ex corrispondente a Roma per il quotidiano tedesco “Die Welt”, Badde viene dalla Germania ed è uno dei membri della comunità di non udenti che parteciperanno all'incontro con il pontefice, previsto sul calendario della Sala Stampa della Santa Sede per il 29 marzo nell'Aula Paolo VI del Vaticano.

Badde ha spiegato che “non c'è mai stata un'udienza ufficiale per i non udenti”.

“Probabilmente ci sono sempre stati dei sordi agli eventi di altri papi, ma un pontefice non ci ha mai invitati sulla base del fatto di essere sordi”. Papa Francesco, ha osservato Badde, “ci ha invitati per l'udienza a Roma al centro della Chiesa, e non vediamo l'ora di assistervi”.

Circa l'importanza di un incontro del genere per le comunità di non vedenti e non udenti, Badde ha sottolineato che “tutti noi conduciamo una vita piena con gioie e dolori, e comunichiamo costantemente tra di noi. È per questo che l'incontro con il papa è della massima importanza”.

Parlando delle sue aspettative personali, Badde ha espresso la speranza che “possiamo sviluppare un rapporto personale con il successore dell'apostolo Pietro attraverso questo incontro”.

“Quando ero piccolo e sono andato con mio padre a Fulda per vedere papa Giovanni Paolo II, mi ha benedetto e mi ha baciato su tutte e due le orecchie”, ha ricordato, aggiungendo che “sarebbe bello se papa Francesco potesse cambiare in meglio la vita di tutti noi sordi”.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
disabilitàpapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
3
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni