Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Cleopa
home iconStile di vita
line break icon

Smetti di aspettare la tua chiamata

Ben Raynal

Aleteia - pubblicato il 11/03/14

Se aspetti da anni e anni che Dio ti confermi con certezza una via, stai sbagliando

di Sequoia Sierra

Tra molti giovani cattolici di “sana e robusta costituzione” sembra essersi diffuso un trend preoccupante: trascorrere quasi un minimo di cinque anni – se non di più – “discernendo” la propria vocazione. Sì, ci sono eccezioni per coloro che nella vita hanno vissuto eventi traumatici, che hanno subito abusi, che hanno ancora bisogno di maturare e così via, ma in generale pochi hanno qualche ragione per prendersi così tanto tempo per prendere una decisione.

Per fare un esempio, ci sono molte coppie cattoliche che sono rimaste impegnate in un rapporto esclusivo per 3, 4, 5 anni o anche più senza mai essersi fidanzate ufficialmente. (Follia!) Se una persona ha ancora dei dubbi dopo essere uscita con un'altra per un anno (la concupiscenza non aiuta a rendere più duratura una relazione a meno che non ci sia un impegno per il matrimonio), basta! Il cuore ha bisogno di essere protetto dall'attaccarsi troppo a qualcuno che non ha intenzione di impegnarsi. Una cosa è essere fidanzati per un po', ma come regola generale la Chiesa raccomanda fidanzamenti non più lunghi di uno o due anni per salvaguardare la propria virtù.

È una situazione simile a quella di coloro che hanno scelto la vita religiosa o il sacerdozio. Dio non farà sapere a qualcuno dopo 10, 15 o perfino 20 anni che quella non è la sua vocazione; la persona conoscerà la risposta a quella domanda molto prima. Sembra che quanti lasciano quella via dopo un lungo periodo di tempo realizzino in genere che avrebbero dovuto andarsene molto prima.

Cos'è questa crisi? Anche se non esiste una lista esaustiva di ragioni per le quali questo “discernimento perpetuo” è così comune, sembra che gran parte del problema possa essere legata al desiderio di molte persone di “cercare dei segni” e altre conferme mistiche. Questo fenomeno è caratterizzato da lunghi periodo di attesa, “giusto per essere sicuri”. Parlando in base all'esperienza personale – per la mia propria esperienza e per il fatto di essere stata fortemente coinvolta nell'aiutare e guidare altre persone nel loro processo vocazionale nel corso degli anni –, posso dire che Dio ci parla non mediante capacità straordinarie, ma attraverso i mezzi dell'esistenza quotidiana. Non vi farà cadere dalla sedia per dirvi ciò che vuole; questo tipo di rivelazioni sono circostanze rare. Non promette nemmeno assoluta chiarezza su tutto – la fede è “fede” per un motivo. Ad ogni modo, Dio promette di stare con noi “fino alla fine del mondo”, e in questo risiede la nostra consolazione. Ci dona il suo alter Christus – il sacerdote – come direttore e confessore per guidare il nostro ragionamento e le nostre decisioni. Se c'è difficoltà di discernimento, perché non seguire il consiglio del proprio direttore spirituale?

Dio non farà trascorrere a qualcuno gran parte della sua giovinezza cercando di “capire le cose” e non lo penalizzerà per aver scelto “accidentalmente” la via sbagliata. Dio ha dato a ciascuno di noi talenti, abilità, desideri e inclinazioni particolari. Se ascoltiamo davvero – se preghiamo –, Egli parlerà ai nostri cuori e ci porterà verso la Sua volontà divina. Ma lo farà in modo tranquillo, “soft”. Non lo troverete nel vento, nel terremoto o nel fuoco, per cui smettete di cercare lì. Prendete invece una decisione e andate avanti con fiducia e pace. Se state davvero cercando la volontà di Dio e state facendo ciò che avete deciso che è il meglio, Dio lo porterà a realizzazione; se quella non è la sua volontà, modificherà rapidamente il vostro percorso. E non ci metterà un decennio o anche più, facendovi vivere nel buio per tanto tempo. Nel momento in cui prendete una decisione e la portate avanti, accadono cose splendide. E questa affermazione è sufficiente per darci la pace e la forza per andare avanti.

Sequoia Sierra è una stilista e costume designer. Il suo sito web è sequoiasierra.com.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
discernimentovita spiritualevocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni