Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Elogi del Dalai Lama per Francesco e Benedetto XVI

© paddy patterson
Condividi

Il leader spirituale tibetano sottolinea la preoccupazione di Bergoglio per i bisognosi e loda la figura di Ratzinger per aver detto che fede e religione devono procedere insieme

Il leader spirituale tibetano ha sottolineato la preoccupazione di Jorge Mario Bergoglio per i bisognosi e lo ha definito una persona “molto realista”. Ha poi lodato la figura di Joseph Ratzinger per la sua enfasi sul fatto che “la fede e la religione devono procedere insieme”.

Il Dalai Lama ha elogiato la figura di papa Francesco e la sua crociata contro le disuguaglianze. “È una persona molto realista”, ha risposto Tenzin Gyatso alla domanda del decano della cattedrale di Washington (Stati Uniti), il reverendo Gary Hall, che gli ha chiesto se credeva di avere in comune con Bergoglio la preoccupazione per i più bisognosi e gli sfruttati.

Il Dalai Lama ha affermato di non aver ancora conosciuto il papa e ha ribadito che gli piacerebbe farlo. Ha inoltre approfittato dell’occasione per lodare anche il predecessore di Francesco, Benedetto XVI, per la sua “enfasi sul fatto che la fede e la religione devono procedere insieme”.

Ha poi affermato di non avere obiezioni al matrimonio omosessuale e ha condannato l’omofobia. “Se due persone, una coppia, sentono che in quel modo è più pratico, che li soddisfa di più, e le due persone sono totalmente d’accordo, allora va bene”, ha detto in un’intervista su Internet rilasciata al celebre giornalista statunitense Larry King.

“La persecuzione, la violenza, non va bene. È una violazione dei diritti dell’uomo”, ha sottolineato il Premio Nobel per la Pace e guida dei tibetani in esilio, attualmente in visita negli Stati Uniti. Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è sempre più accettato nel mondo occidentale, ma nessun Paese a maggioranza buddista lo accetta, ed è un tema dibattuto in Paesi come il Nepal, Taiwan o il Vietnam.

Il Dalai Lama ha incontrato giovedì a Washington i rappresentanti del Congresso statunitense, dopo essere stato ricevuto il 21 febbraio alla Casa Bianca dal Presidente Barack Obama, il che ha provocato l’irritazione della Cina.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni