Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Papa Francesco, lo stile cristiano è la croce di Gesù

vatican.va

Radio Vaticana - pubblicato il 06/03/14

Durante l'omelia mattutina a Santa Marta, il pontefice si è soffermato sullo stile di vita del cristiano che deve contemplare l'umiltà e la mitezza del Cristo

di Sergio Centofanti

Umiltà, mitezza, generosità: questo è lo stile cristiano, una via che passa per la croce, come ha fatto Gesù, ed è una via che porta alla gioia. E' quanto, in sintesi, ha detto Papa Francesco nell'omelia pronunciata stamani durante la Messa a Santa Marta. 

Nel Vangelo proposto dalla liturgia del giovedì dopo le Ceneri, Gesù dice ai discepoli: “Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua”. Questo – sottolinea Papa Francesco – è “lo stile cristiano” perché Gesù per primo ha percorso “questo cammino”:

“Noi non possiamo pensare la vita cristiana fuori da questa strada. Sempre c’è questo cammino che Lui ha fatto per primo: il cammino dell’umiltà, il cammino anche dell’umiliazione, di annientare se stesso, e poi risorgere. Ma, questa è la strada. Lo stile cristiano, senza croce non è cristiano, e se la croce è una croce senza Gesù, non è cristiana. Lo stile cristiano prende la croce con Gesù e va avanti. Non senza croce, non senza Gesù”. 

Gesù “ha dato l’esempio” – ha proseguito il Papa – e, pur “essendo uguale a Dio”, “annientò se stesso, si è fatto servo per tutti noi”: 

“E questo stile ci salverà, ci darà gioia e ci farà fecondi, perché questo cammino di rinnegare se stessi è per dare vita, è contro il cammino dell’egoismo, di essere attaccato a tutti i beni soltanto per me … Questo cammino è aperto agli altri, perché quel cammino che ha fatto Gesù, di annientamento, quel cammino è stato per dare vita. Lo stile cristiano è proprio questo stile di umiltà, di mitezza, di mansuetudine”.

“Chi vuole salvare la propria vita, la perderà” – ripete Gesù – perché “se il grano non muore, non può dare frutto”. E “questo, con gioia – afferma il Papa – perché la gioia ce la dà Lui stesso. Seguire Gesù è gioia, ma seguire Gesù con lo stile di Gesù, non con lo stile del mondo”. Seguire lo stile cristiano significa percorrere la strada del Signore, “ognuno come può”, “per dare vita agli altri, non per dare vita a se stessi. E’ lo spirito della generosità”. Il nostro egoismo ci spinge a voler apparire importanti davanti agli altri. Invece, il libro dell’Imitazione di Cristo – osserva il Papa – “ci dà un consiglio bellissimo: ‘Ama non essere conosciuto ed essere giudicato come niente’. E’ l’umiltà cristiana, quello che ha fatto Gesù per primo”: 

“E questa è la nostra gioia, e questa è la nostra fecondità: andare con Gesù. Altre gioie non sono feconde; soltanto pensano – come dice il Signore – a guadagnare il mondo intero, ma alla fine perdere e rovinare la vita. All’inizio della Quaresima chiediamo al Signore che ci insegni un po’ questo stile cristiano di servizio, di gioia, di annientamento di noi stessi e di fecondità con Lui, come Lui la vuole”.

Qui l'originale

Tags:
omelia santa martapapa francescoquaresima
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni