Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 24 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

La preghiera del silenzio

Pope Francis: Silence Reveals the Mystery of God’s Plan Ashley Rose – it

Ashley Rose

Dimensione Speranza - pubblicato il 05/03/14

Per trovare Dio, dobbiamo scavare, alla ricerca di questa camera segreta, di questo luogo dove si trova il Regno di Dio ...

di Anthony Bloom

Quando diciamo che stiamo dinanzi a Dio, pensiamo sempre che siamo qui, e che Dio è là, esterno a noi. Se cerchiamo Dio in alto, davanti o attorno a noi, non lo troveremo. San Giovanni Crisostomo diceva: “Trovate la porta della camera segreta del vostro cuore, e scoprirete che è la porta del Regno dei cieli”. Sant’Efrem il Siro dice che Dio, quando creò l’uomo, mise nel più profondo di lui tutto il Regno, e che il problema della vita umana è di scavare abbastanza in profondità per giungere fino al tesoro nascosto. È per questo che, per trovare Dio, dobbiamo scavare, alla ricerca di questa camera segreta, di questo luogo dove si trova il Regno di Dio al cuore stesso del nostro essere, dove Dio e noi possiamo incontrarci.

Il migliore strumento, quello che supererà tutti gli ostacoli, è la preghiera. Il problema è di pregare con attenzione, semplicemente e nella verità, senza sostituire il vero Dio con un falso dio qualunque, con un idolo, con un prodotto della nostra immaginazione, e senza cercare di vivere un’esperienza mistica. Concentrandoci su ciò che diciamo, certi che ogni parola che pronunciamo raggiunge Dio, possiamo utilizzare le nostre parole, o le parole di quelli che sono più grandi di noi per esprimere meglio, di quanto lo potremmo noi, ciò che proviamo o sentiamo oscuramente in noi. Non è con la molteplicità delle parole che saremo ascoltati da Dio, ma con la loro veridicità. Quando usiamo le nostre parole, dobbiamo parlare a Dio con precisione, senza cercare di farla lunga o farla corta, ma parlare con verità.

Clicca qui per continuare a leggere

Tags:
preghierasilenziospiritualità
Top 10
See More