Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 29 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Il sacro non è l’opposto del profano

Sergieiev

L'Osservatore Romano - pubblicato il 25/02/14

Questo ci porta a considerare anche il rovescio, meno considerato, degli effetti di superamento del dualismo sacro/profano. Cioè l’ipotesi della capacità del sacro di “convivere” con la secolarizzazione, con l’irreligione, e persino con la profanazione delle cose mondane. In questo senso, l’umano rimane costantemente esposto al sacro. Questa esposizione può essere deprecata, combattuta, persino rimossa: non cessa per questo di produrre effetti che soltanto in riferimento alle dinamiche del sacro possono essere effettivamente compresi e affrontati. Il fatto è che senza alcuna forma di mediazione sociale del divino — della legge e della grazia, dell’amore e dell’adorazione del divino in spirito e verità — l’umano rimane indifeso nei confronti del sacro, esposto alla sua ambivalenza e incapace di orientamento.

Noi sappiamo del sacro attraverso il religioso che deve contenerlo: ma sono l’azione e la rivelazione del divino che devono, infine, decifrarlo. Il sacro deborda totalmente la sfera del religioso, si adatta la sua mediazione, attiva la sua ingiunzione nella sfera della psiche individuale e del legame sociale. Il sacro è in sé pura potenza dell’incondizionato affettivo del senso: la cui enigmatica giustizia è indecifrabile, tanto nella separazione (il doppio) quanto nella congiunzione (l’ibrido) del bene e del male, del sapere e del non sapere, della vita e della morte.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
friedrich nietzschesacro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni