Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 29 Novembre |
Santa Caterina Labouré
home iconChiesa
line break icon

Famiglia, legge morale e coscienza personale

© SHUTTERSTOCK

Vinonuovo.it - pubblicato il 24/02/14

Come hanno risposto al questionario del Sinodo i cattolici della Francia, in prima linea da mesi nel dibattito pubblico sulla famiglia? Alcuni spunti nella sintesi pubblicata sul sito della Cef

di mons. Pierre-Marie Carré, arcivescovo di Montpellier

Il percorso di avvicinamento al Sinodo per la famiglia del prossimo ottobre è stato al centro in questa settimana dei lavori del Concistoro. Proprio in questi giorni è successo però anche un altro fatto interessante: la Conferenza episcopale francese ha pubblicato sul suo sito internet una sintesi dei contributi raccolti nel Paese. A stenderla è stato l’arcivescovo di Montpellier, Pierre-Marie Carré. Come si ricorderà la Francia è il Paese delle manifestazioni che hanno visto i cattolici in prima linea nell’opposizione al cosiddetto «Matrimonio per tutti», voluto dal presidente Hollande con il via libera alle nozze tra omosessuali. E anche in Italia in molti hanno indicato il cattolicesimo francese come un modello sul tema della difesa della famiglia. La domanda allora diventa: che suggerimenti vengono al Sinodo da questi stessi cattolici francesi? Dal testo – consultabile integralmente a questo link – proponiamo qui sotto una nostra traduzione di due paragrafi che ci sembrano significativi. Va aggiunto – infine – che proprio al concistoro Papa Francesco ha annunciato che il cardinale arcivescovo di Parigi, André Vingt-Trois, sarà uno dei tre presidenti dell’Assemblea sinodale di ottobre. 

———————

Un numero elevato di risposte sottolinea la distanza esistente tra l’insegnamento della Chiesa e le scelte delle coppie che si riconoscono cattoliche. Questa distanza appare in maniera particolarmente chiara sul tema della contraccezione e sulle richieste che i divorziati risposati rivolgono alla Chiesa a proposito dei sacramenti dell’Eucaristia e della riconciliazione.
– Le risposte sottolineano come l’insegnamento della Chiesa, il più delle volte, sia poco conosciuto o del tutto ignorato. Viene spesso ridotto alla prospettiva di ciò che è permesso e di ciò che è difeso e, ben inteso, ciò che è difeso importa poco. Ma è anche vero che i testi del Magistero sono solitamente lunghi e complessi. Fanno riferimento a concezioni antropologiche che andrebbero spiegate, come ad esempio la "legge naturale". Si chiede che vengano prodotti dei testi più semplici e accessibili per rendere più facilmente ascoltabile il messaggio della Chiesa.
– Nessuno mette in discussione l’insegnamento biblico e le risposte citano spesso l’insegnamento di Gesù. Però si sottolinea che Gesù ha parole molto più severe sul denaro e sul suo utilizzo che sulla sessualità e ci si domanda come mai oggi così spesso accada l’inverso.
– Ci si rammarica inoltre del fatto che la vita quotidiana delle famiglie non sembri presa in considerazione nei suoi aspetti più concreti: per esempio le fatiche della vita professionale quando i figli diventano adolescenti e domandano più energie o quando i genitori anziani richiedono una presenza maggiore, o un’attenzione o decisioni difficili da prendere… Si vuole che il Sinodo non resti su un piano astratto!
– La legislazione civile ha moltiplicato le leggi che si pongono in maniera chiara in opposizione rispetto all’insegnamento della Chiesa cattolica. Basti ricordare la legalizzazione dell’aborto, la possibilità del matrimonio tra persone omosessuali, il divorzio per semplice mutuo consenso, la contraccezione diffusa in maniera massiccia, anche tra i minori… Tutto questo incide sulle mentalità e le famiglie cattoliche stesse ne sono segnate.
– Un certo numero di risposte rileva che la "legge della gradualità" – enunciata da papa Giovanni Paolo II – non è ancora sufficientemente conosciuta. Questa prospettiva non intende cambiare la norma della Chiesa, ma riconosce che le persone, nel loro percorso umano, possono ritrovarsi in coscienza a non poter mettere in pratica certi precetti nella situazione in cui si trovano, ma intendono seriamente attenervisi nonappena possibile. Questa legge dovrebbe essere presentata molto più ampiamente per mostrare le tappe di una crescita. Lo stesso vale per il tema della "telogia dei corpi" che sempre Giovanni Paolo II ha proclamato.

  • 1
  • 2
Tags:
famigliasinodo famigliavescovi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
MEDALLA MILAGROSA
Corazones.org
Pregate oggi la Madonna della Medaglia Miraco...
FIRST CENTURY HOUSE AT THE SISTERS OF NAZARETH SITE
John Burger
Archeologo britannico pensa di aver trovato l...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
CHRISTMAS MASS
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale anticipata: dopo il governo, ...
Pape François audience
Gelsomino Del Guercio
"Benedizione Urbi et Orbi del Papa". Attenti,...
Amy Brooks
5 ragioni per cui indosso la Medaglia Miracol...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni