Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

​”Tutta la vita chiede l’eternità”

© Archivio CL / F.B
Condividi

Il 22 febbraio ricorre il IX anniversario della morte del Servo di Dio Don Luigi Giussani. Il ricordo commosso di una presenza oggi viva più che mai.

"Desidero ringraziarLa a nome mio personale e di tutti gli amici di Comunione e Liberazione qui presenti e uniti a noi in tutto il mondo, per avere condiviso questo gesto di riconoscenza e di lode al Signore per il dono della vita di don Giussani, per i sessant’anni dall’inizio del Movimento e per l’anniversario del riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione Liberazione" sono state queste le parole commosse di don Julian Carron, guida di Comunione e Liberazione, rivolte l'11 febbraio 2014 al cardinale della diocesi di Milano Angelo Scola al termine della celebrazione per il IX anniversario della morte di don Luigi Giussani, fondatore di CL.

80 paesi e una fede viva
Il nome Comunione e Liberazione (CL), compare per la prima volta nel 1969. Sintetizza la convinzione che l’avvenimento cristiano, vissuto nella comunione, sia il fondamento dell’autentica liberazione dell’uomo. Come ha affermato Benedetto XVI il 2 marzo 2007, Comunione e Liberazione «oggi si offre come una possibilità di vivere in modo profondo e attualizzato la fede cristiana, da una parte con una totale fedeltà e comunione con il Successore di Pietro e con i Pastori che assicurano il governo della Chiesa; dall’altra, con una spontaneità e una libertà che permettono nuove e profetiche realizzazioni apostoliche e missionarie».

Giussani ha sottolineato fin dall’inizio l'impegno educativo di CL, indicandone con chiarezza lo scopo: mostrare la pertinenza della fede alle esigenze della vita. Attualmente Comunione e Liberazione è presente in circa 80 Paesi in tutti i continenti ed è guidato da don Julián Carrón, succeduto a don Giussani dopo la sua scomparsa nel 2005.

La gratitudine di Papa Francesco
Nella lettera a tutti gli amici del movimento, scritta dopo essere stato ricevuto in udienza dal Pontefice, don Carrón, ha detto: "Papa Francesco mi ha confidato di avere conosciuto il Movimento a Buenos Aires agli inizi degli anni Novanta e che questa scoperta fu per lui “aria fresca”. E questo lo portò a leggere spesso i testi di don Giussani, perché trovava in lui quello che serviva alla sua vita cristiana. Immaginate la commozione nel sentirmi dire queste cose da chi oggi è il Vescovo di Roma!".

Di seguito un breve video con i fatti salienti della vita di don Giussani. Il filmato è stato realizzato per la presentazione della prima biografia ufficiale del prete brianzolo dal titolo "Vita di Don Giussani".

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni