Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconChiesa
line break icon

Le tre lezioni di Benedetto XVI

-

Il Sismografo - pubblicato il 10/02/14

Una riflessione sulla storica rinuncia di Papa Benedetto XVI

Agli inizi del febbraio dell’anno scorso, nessuno poteva immaginarlo. Le cronache dei media sul Papa si concentravano in maniera ossessiva sul cosiddetto “Vatileaks”, “una vicenda che ha fatto soffrire ingiustamente Papa Benedetto XVI e con lui moltissime altre persone”, nelle parole del già quasi cardinale Pietro Parolin.
Dodici mesi dopo, Papa Francesco è stato eletto personaggio dell’anno dalla rivista Time, e Facebook lo ha riconosciuto come trending topic della. Anche in Russia, il livello di consenso che suscita questo Papa supera il 70%, un dato senza precedenti nella storia.

Come è stato possibile? La risposta a questa domanda deve essere trovata nella rinuncia profetica di Benedetto XVI. Ecco le tre lezioni che lascia il Papa emerito alla Chiesa. 

Prima lezione: Una Chiesa umile
La mansuetudine del gesto di renuncia di Benedetto XVI ha mostrato come la credibilità della Chiesa non procede dal potere o dell’influenza politica o economica. La credibilità della Chiesa dipende della sua fedeltà alla Verità. E, come diceva Santa Tesesa d’Avila, l’umiltà è la Verità. Il mondo si è arreso a questo gesto d’umiltà, basato sulla verità (basta leggera la Declaratio del 11 febbraio), del Papa emerito.

Seconda lezione: Una Chiesa che rischia
In secondo luogo, Benedetto XVI ha dimostrato in modo evidente quello che ha detto Papa Francesco: “Preferisco mille volte una Chiesa incidentata, piuttosto che chiusa e malata”. La prima rinuncia di un Papa nell’epoca moderna era piena d’interrogativi e pericoli. Se Benedetto XVI avesse consultato i cardinali su questo gesto, sicuramente la maggioranza l’avrebbe sconsigliato. I fatti dimostrano un anno dopo la grandezza dell’espressione di Jorge Bergoglio, che ha vissuto nella propria pelle Joseph Ratzinger.

Terza lezione: Una Chiesa credente
Se qualcuno avesse vaticinato a febbraio quello che è successo in questi dodici mesi, io gli avrei dato del pazzo. Con la sua rinuncia, Papa Benedetto ha mostrato che chi governa la barca di Pietro non è solo un uomo con nome e cognome. Quando la Chiesa vive la fede fino in fondo, sperimenta una forza rigeneratrice inattesa: è la forza di Gesù di Nazareth, Dio fatto uomo per il credente.

Tags:
papa benedetto xvirinuncia al ministero petrino
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni