Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconNews
line break icon

L’ONU attacca la Chiesa per difendere i bambini ma proclama il diritto all’aborto

© DR

FIAMC - pubblicato il 06/02/14

Per la FIAMC il dossier sulla pedofilia serve a mettere sotto accusa punti importanti della dottrina morale della Chiesa

La FIAMC, Federazione Internazionale delle Associazioni dei Medici Cattolici, prende atto con stupore delle dichiarazioni della signora Kirsten Sandberg, presidente del Comitato Onu per i diritti del fanciullo, che nella conferenza stampa del 5 febbraio 2014 ha accusato il Vaticano di aver protetto sacerdoti pedofili e di aver consentito loro di continuare nelle loro pratiche.

Spetterà al Vaticano esaminare il documento nel dettaglio. Si devono però criticare alcune affermazioni gravissime della signora Sandberg, secondo cui “prese di posizione e dichiarazioni sull’omosessualità hanno contribuito alla stigmatizzazione e alla violenza contro adolescenti lesbiche, gay, bisessuali e trans, e figli allevati da coppie dello stesso sesso”, e “Noi vogliamo menzionare le conseguenze negative della posizione della Santa Sede che nega agli adolescenti l’accesso ai contraccettivi così come alla salute sessuale e riproduttiva e all’informazione relativa”.

Considerato che per le agenzie ONU il concetto di salute sessuale e riproduttiva comprende anche il diritto all’aborto, appare paradossale che il Comitato ONU per i diritti del fanciullo non difenda i diritti dei bambini prima della nascita, anzi consideri un diritto la loro eliminazione.

Le dichiarazioni della Sandberg, che affrontano temi che con la pedofilia nulla hanno a che fare, come l’accusa di aver contribuito a fomentare violenze contro adolescenti a causa del loro orientamento sessuale, possono rivelare l’intenzione di utilizzare il dossier sulla pedofilia per mettere sotto accusa punti importanti della dottrina morale della Chiesa.

Tags:
onuvaticano

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni