Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Santi Andrea Kim, Paolo Ghong e 101 compagni
home iconStile di vita
line break icon

La povertà è lo stile della condivisione

© ALESSIA GIULIANI/CPP

Chiara Santomiero - Aleteia - pubblicato il 05/02/14

Hai detto anche che “la povertà non limita”, ma meno risorse non significa meno possibilità di cambiare le situazioni?

Zumbo: C’è differenza tra disporre di risorse ed essere poveri, come sottolinea anche Papa Francesco nel messaggio per la Quaresima. Il cardinale Sarah nel corso della conferenza stampa ha spiegato che una chiesa povera non significa solo che rinuncia a tutte le risorse – Caritas italina ha i mezzi per lavorare ad Haiti, perché per fare delle cose i mezzi ci vogliono -, però è lo stile per spendere le risorse e trasformarle in progetti che deve essere povero. Ciò vuol dire, ad esempio, che che l’operatore non deve per forza vivere con tantissimi agi o servizi. Noi abbiamo scelto di vivere con molta semplicità, nonostante sia noi personalmente che Caritas italiana avessimo delle risorse a disposizione, per creare una relazione. Significa che ho rinunciato a una serie di cose per essere vicina alle persone per le quali mi spendo. Senza una vicinanza di povertà, il progetto per il quale vengono impiegate le risorse date dalla gente non sarebbe stato lo stesso.

Cosa portate come vissuto familiare nel rientro in Italia?

Zumbo: Lo stile di vita vissuto ad Haiti non si cancella. I nostri bambini hanno una visione del mondo molto diversa da quella di un bambino che nasce e cresce in Italia; nel loro pensiero i compagni sono il ragazzino che ha tutto e vive nella casa accanto nel paese dove siamo adesso in provincia di Cuneo e e i bambini che non hanno assolutamente niente e con i quali condividevano i giochi fino a sei mesi fa. Gli abitanti di Haiti per Giona e Tobia non sono i lontani, quelli che vedi in tv o di cui senti parlare in Chiesa, ma sono i loro veri amici. Questo cambia il modo di reagire alle cose e anche di desiderarle. Speriamo che resti!

  • 1
  • 2
Tags:
caritas italianacondivisionemessaggio per la quaresimapapa francescopovertàterremoto haititestimonianze di vita e di fede

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni