Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Marciano di Siracusa
home iconNews
line break icon

Cercate una speranza voi che entrate

PD

Aleteia - pubblicato il 04/02/14

Dentro “l’inferno economico” odierno l’impegno del cristiano è di allargare lo spazio del Regno di Dio nella storia

«L’inferno non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e approfondimento continui: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio». Così parla Calvino attraverso il Marco Polo delle Città invisibili. Ed è proprio su questa seconda scelta che si deve attestare l’impegno sociale cristiano: consapevoli del limite e del peccato della creatura, dobbiamo allargare nella storia lo spazio del Regno di Dio, ossia l’orizzonte della giustizia e dell’amore.

E “la carità ha bisogno di incarnarsi proprio nella giustizia, senza dovere per questo identificarsi totalmente in essa (o esaurirsi in essa)”. A sostenere questa affermazione – ricorda il cardinale Gianfranco Ravasi dalle pagine de Il Sole 24 Ore del 2 febbraio – è il grande teologo morale, Giannino Piana, che – dopo un volume dedicato alla morale fondamentale – continua il suo progetto editoriale ed educativo con un grande affondo tematico proprio sulla «morale socioeconomica e politica». Ecco i punti fondamentali del suo pensiero:

1. Per un autentico umanesimo cristiano i riferimenti sono il principio della destinazione universale dei beni e la scelta preferenziale per i poveri, due criteri che sono la concreta declinazione dell’asse carità-giustizia.

2. Una nuova fisionomia ai due canoni economici classici dell’efficienza e della solidarietà che parta dal superamento della prospettiva individualistica nell’adozione di una concezione personalistica e che stabilisca un buon equilibrio tra sussidiarietà e solidarietà, tra globalità e identità locale, fra Stato e mercato e la relativa configurazione di un’«economia civile» o di una «democrazia economica»nella quale il welfare unisca le esigenze istituzionali con le varie soggettività sociali.

3. L’esigenza primaria del lavoro, diritto fondamentale della persona e portatore di vera dignità. Dignità che permette all’uomo di progredire, di avere a cuore di più l’ambiente circostante e di accrescere il rispetto per il creato.

4. La ricostruzione di una genuina democrazia sostenuta dalla società civile e non governata solo dall’alto, insieme all’elaborazione di un ordine internazionale che non difenda solo i propri interessi. Inoltre una vera promozione dell’interculturalità dinamica in grado di superare la semplice multiculturalità statica.

5. Infine, l’impegno per la pace che non sia sola diplomazia o intervento umanitario, ma sia positivamente incentrato sullo sviluppo e l’integrazione tra i popoli.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
democraziagianfranco ravasiinfernolavoropacepovertàsolidarietasperanzasussidiarieta
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni