Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconNews
line break icon

Wolfgang Fasser cura i bambini disabili con i suoni

@DR

Aleteia - pubblicato il 03/02/14

Un fisioterapista non vedente e il suo approccio terapeutico integrato

A 5 anni la diagnosi di retinite pigmentosa e poi lentamente lo scivolamento verso il buio, la cecità. Ma su quel tessuto di sofferenza ha saputo tessere una storia diversa, speciale, in grado di orientarne tutta la vita.

Lui si chiama Wolfgang Fasser. E’ un musicista, terapeuta e ricercatore di suoni che usa il proprio handicap per aiutare bambini gravemente disabili a trovare una propria integrazione in un mondo a loro apparentemente ostile. E lo fa utilizzando gli strumenti comunicativi che, grazie alla sua disabilità, ha imparato a conoscere molto bene: i suoni.

Wolfgang Fasser non solo registra i suoni della natura per poi trasmetterli ai suoi pazienti a scopo terapeutico, ma utilizza anche numerosi strumenti musicali, tipici di popoli diversi, custoditi presso la sede dell’Associazione non profit "Il Trillo", da lui fondata alla fine degli anni Novanta, a Poppi, tra le colline di Quorle, in provincia di Arezzo. Dal 2009 Fasser è anche custode di accoglienza e di silenzio della casa di Quorle, l’eremo della Fraternità cristiana di Romena.

L’utilizzo terapeutico dei suoni della natura e di quelli prodotti dagli strumenti ha incuriosito a tal punto il regista Nicola Bellucci, che ha deciso di seguire con la macchina da presa per tre anni il percorso di cura di quattro bambini, realizzando poi un documentario dal titolo “Il giardino dei suoni”.

In un articolo apparso sul Corriere della Sera (24 luglio 2012) Fasser osservava: «forse, è proprio la mia cecità che aiuta chi ha una disabilità a non sentirsi inferiore e lo incoraggia a superare le sue stesse difficoltà. Come terapeuta cerco di ascoltare ogni cosa di cui non conosco il significato e cerco di aiutare i miei pazienti a essere se stessi, per godere la vita con ogni cellula del loro corpo».

Tags:
disabilitàmusica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni