Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 05 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco: "Chi governa non usi Dio o il popolo per i propri scopi"

© ALBERTO PIZZOLI / AFP

Alessandro Gisotti - Radio Vaticana - pubblicato il 03/02/14

Il Pontefice durante l'omelia mattutina a Santa Marta si è soffermato sulle virtù di Davide come uomo di Stato esortando tutti ad imitarlo

Non usare Dio e il popolo per difendersi nei momenti di difficoltà. E’ quanto sottolineato da Papa Francesco nella Messa di stamani a Casa Santa Marta. Commentando l’atteggiamento del re Davide nei confronti del tradimento del figlio Assalonne, il Papa ha esortato a scegliere sempre la via dell’affidamento a Dio.
Il re Davide fugge perché suo figlio Assalonne lo ha tradito. Papa Francesco ha incentrato la sua omelia sulla Prima lettura, tratta dal Secondo Libro di Samuele, che narra di questo “grande tradimento” e delle sue conseguenze. Davide è triste perché “anche il popolo” era col figlio contro il re. E sente “come se questo figlio fosse morto”. Ma qual è, dunque, la reazione di Davide “davanti a questo tradimento del figlio?”. Il Pontefice indica tre atteggiamenti. Innanzitutto, Davide, “uomo di governo, prende la realtà come è e sa che questa guerra sarà molto” dura e “che ci saranno tanti morti”. Quindi, “fa la scelta di non far morire il suo popolo”. Lui, ha osservato il Papa, “poteva lottare in Gerusalemme contro le forze di suo figlio”, ma sceglie che Gerusalemme non sia distrutta:
Davide, questo è il primo atteggiamento, per difendersi non usa né Dio né il suo popolo, e questo significa l’amore di un re per il suo Dio e il suo popolo. Un re peccatore – conosciamo la storia – ma un re anche con questo amore tanto grande: era tanto attaccato al suo Dio e tanto attaccato al suo popolo e non usa per difendersi né Dio né il suo popolo. Nei momenti brutti della vita accade che forse nella disperazione uno cerchi di difendersi come può e anche di usare Dio e di usare la gente. Lui no, il primo atteggiamento è quello: non usare Dio e il suo popolo”.
Davide sceglie dunque di fuggire. Il suo secondo atteggiamento è “penitenziale”. Sale la montagna “piangendo”, camminando “col capo coperto e a piedi scalzi”. E tutta la “gente che era con lui aveva il capo coperto e, salendo, piangeva”. E’ davvero “un cammino penitenziale”. “Forse – è stata la riflessione del Papa – nel suo cuore aveva pensato tante cose brutte, tanti peccati, che aveva fatto”, pensa di non essere “innocente”. Pensa anche che non sia giusto che il figlio lo tradisca, ma riconosce di non essere un santo e “sceglie la penitenza”:
“Questa salita al monte ci fa pensare a quell’altra salita di Gesù, anche Lui addolorato, a piedi scalzi, con la sua croce saliva il monte. Questo atteggiamento penitenziale. Davide accetta di essere in lutto e piange. Noi, quando accade una cosa del genere nella nostra vita sempre cerchiamo – è un istinto che abbiamo – di giustificarci. Davide non si giustifica, è realista, cerca di salvare l’arca di Dio, il suo popolo, e fa penitenza per quella strada. E’ un grande: un grande peccatore e un grande santo. Come vanno insieme queste due cose… Dio lo sa!”.
E nel cammino, ha soggiunto il Papa, appare un altro personaggio: Simei, che getta sassi contro Davide e contro tutti i suoi servi. E’ un “nemico” che va maledicendo Davide. Uno degli amici del re afferma, quindi, di voler uccidere questo “disgraziato”, questo “cane morto”. Ma Davide lo ferma: “invece di scegliere la vendetta contro tanti insulti, sceglie di affidarsi a Dio”. Anzi, dice di lasciare che Simei lo maledica perché “glielo ha ordinato il Signore”. E aggiunge: “Lui sa sempre quello che accade, il Signore lo permette”. "Forse – pensa ancora Davide – il Signore guarderà la mia afflizione e mi renderà il bene in cambio della maledizione d'oggi". Il terzo atteggiamento di Davide è dunque l’affidamento al Signore. Il comportamento di Davide, ha così rilevato il Papa, può aiutare anche noi, “perché tutti noi passiamo nella vita” per momenti di buio e di prova. Ecco allora i tre atteggiamenti di Davide: “Non negoziare Dio” e “la nostra appartenenza”; “accettare la penitenza e piangere sui nostri sbagli”; infine “non cercare, noi, di fare giustizia con le nostre mani, ma affidarci a Dio”: 
“E’ bello sentire questo e vedere questi tre atteggiamenti: un uomo che ama Dio, ama il suo popolo e non lo negozia; un uomo che si sa peccatore e fa penitenza; un uomo che è sicuro del suo Dio e si affida a Lui. Davide è santo e noi lo veneriamo come santo. Chiediamo a lui che ci insegni questi atteggiamenti nei momenti brutti della vita”.
Tags:
omelia santa martapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
JOE BIDEN
Francisco Vêneto
Un sacerdote ha negato a Joe Biden la Comunio...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Little Sisters Disciples of the Lamb
Cerith Gardiner
Conoscete l'ordine religioso che accoglie suo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni