Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconStile di vita
line break icon

Quando un metodo come il Pilates può diventare preoccupante?

© Andrey_Popov/SHUTTERSTOCK

RIES - pubblicato il 30/01/14

Il problema non è il Pilates in sé, quanto il contenuto spirituale che ad esso si collega

di Juan Escobar Soriano

1. Necessità di criteri per il discernimento

Attualmente possiamo trovare una grande quantità di metodi e scuole che offrono un vero ipermercato di possibilità. L'offerta è varia: “autocontrollo”, “armonia”, “riposo”, “pace”, “liberazione”, “rilassamento”, “sviluppo corpo-mente-spirito”, come nel caso di cui ci occupiamo ora, e molto altro ancora.

In questi metodi ci sono varie tecniche, accanto a pratiche psicologiche, elementi culturali e filosofici di Oriente e Occidente e un'unità tra religione e scienza. In alcuni troviamo una chiara pianificazione per raggiungere determinati fini. Altri, come nel caso del Pilates, il cui nome è tecnicamente “Contrology”, possono essere svuotati del loro senso originario in base ai centri e agli istruttori che lo insegnano.

2. L'origine del Pilates

Il metodo è stato inventato da Joseph Hubertus Pilates, nato a Mönchehgladbach, un piccolo paese vicino Düssseldorf (Germania), nel 1880 e morto a New York nel 1967. Suo padre era un ginnasta di origine greca e sua madre praticava la naturopatia, un tipo di medicina definita alternativa che propone l'idea per cui stimolando il corpo questo guarirà da solo. Pilates da bambino soffriva di asma, rachitismo e febbre reumatica, per cui sviluppò una muscolatura debole che portò ad alterazioni posturali e ad anchilosi articolare, ovvero diminuzione o impossibilità di movimento. Malgrado la sua condizione, Pilates è stato sempre innamorato dell'idea greca dell'uomo ideale: l'equilibrio tra corpo, mente e spirito.

Credendo che la postura errata, una respirazione inadeguata e lo stile di vita fossero le cause principali del cattivo stato di salute, iniziò a sviluppare una serie di esercizi per migliorare la postura, il tono muscolare, la forza, la flessibilità, l'equilibrio, il coordinamento, la respirazione e il funzionamento degli organi. Studiò anche tecniche di yoga, zen, tai-chi, culturismo, metodi di allenamento degli antichi greci e romani, meccanica corporale e corretta respirazione. Il medico della famiglia gli regalò poi un vecchio manuale di anatomia, e con questo riuscì a imparare tutte le parti del corpo.

Chi segue questo metodo afferma che nel 1918, quando un'epidemia mondiale interessò milioni di persone, il luogo in cui si trovava Pilates fu uno dei più colpiti, ma nessuno di coloro che praticavano quel metodo contrasse la malattia, il che fece sì che la tecnica acquisisse grande credibilità.

Secondo varie biografie, tra il 1923 e il 1926 Pilates fu invitato ad allenare il nuovo esercito tedesco, ma non era d'accordo con la politica in vigore all'epoca nel suo Paese e non accettò l'incarico. Consigliato dall'esperto di boxe Nat Fleischer e con l'aiuto del noto pugile Max Schmeling, decise di recarsi in esilio negli Stati Uniti. Durante il viaggio conobbe quella che sarebbe diventata la sua seconda moglie. A New York aprirono uno studio in cui iniziarono ad assistere ballerini e coreografi e che tra il 1939 e il 1951 accolse molta gente ricca e famosa.

Alla morte di Pilates, visto che non esisteva alcuna linea di successione né alcun testamento, la moglie Clara ereditò e perfezionò lo Studio e diffuse da lì il metodo. In seguito, nel 1970, la ex allieva e ballerina Romana Kryzamowska si fece erede ufficiale della tecnica e direttrice dello Studio. Simultaneamente un altro discepolo, Ron Fletcher, aprì un Centro a Los Angeles. In questo modo, studenti diversi diffusero il metodo negli Stati Uniti e in Europa. Clara, la seconda moglie di Pilates, è morta nel 1977.

3. Cos'è il Pilates? Il metodo

Pilates chiamò il suo metodo “Contrologia”, e in seguito divenne noto come “Metodo Pilates” o “Pilates” in onore del suo ideatore. Quest'ultimo lo definì così: “La scienza e l'arte dello sviluppo coordinato di Corpo – Mente – Spirito attraverso movimenti naturali sotto stretto controllo della coscienza”. Come detto in precedenza, per sviluppare questo metodo impiegò molti elementi tratti da filosofie orientali, metodi greci e romani, arti marziali, danza, esercizi fisici ed elementi di anatomia.

In Cile, il metodo è presentato come una disciplina di esercizi localizzati utilizzando tecniche uniche e proprie del metodo in cui la concentrazione, la respirazione, il controllo del corpo e la qualità dell'esecuzione dell'esercizio sono fondamentali. Si dice che dia una forza fisica superiore e una maggiore capacità di movimento, che renderebbe possibile un efficiente funzionamento del corpo. L'aspetto attraente è riuscire ad ottenere una figura più stilizzata, slanciata e flessibile.

La diffusione di questo metodo in alcuni Paesi dell'Europa e dell'America Latina risale ad appena otto anni fa, in alcuni Stati nordamericani e in Inghilterra a sei. Attualmente sta guadagnando popolarità perché viene praticato da alcune stelle del cinema, come Jennifer Lopez, Bruce Willis, Madonna, Demi Moore, Julia Roberts, Juliette Binoche, Sylvester Stallone e Sally Field. Viene utilizzato anche in centri ospedalieri e di riabilitazione fisica, nonché da sportivi di spicco.

4. Elementi da considerare per un discernimento cristiano

L'esercizio fisico è importante per la nostra salute, e il cristiano non può opporsi, ancor più quando la vita sedentaria è la causa di molte malattie cardiovascolari, e per il nostro attuale stile di vita è un fenomeno assai preoccupante. La domanda che ci dobbiamo porre è “Per che cosa e perché utilizzo il Pilates?”. Se la risposta è per mantenere una buona salute ed evitare la vita sedentaria, non credo che si possa obiettare alla sua pratica. Il problema si presenta quando questo metodo viene utilizzato per raggiungere gli ideali del corpo della società edonista attuale. È bello e importante solo un corpo slanciato, e la persona ipoteca tutta la propria vita per raggiungere questo fine.

Un secondo aspetto da considerare è il fatto di stare attenti alla propaganda, che può essere ingannevole. Molti Centri di Pilates sottolineano: “In 10 sessioni ti senti diverso. In 20 sessioni appari diverso. In 30 sessioni hai un corpo diverso”. Per molti questo può essere attraente, ma deve essere verificato.

Un terzo aspetto è credere che il metodo serva per guarire da qualsiasi malattia, per cui si potrebbe cadere nella tentazione di abbandonare le cure mediche. Con tutte le sue carenze e i suoi punti deboli, la medicina allopatica continua ad essere la migliore alternativa per malattie che definiamo gravi.

L'ultimo elemento da considerare è l'ipotesi che gli istruttori si concentrino esclusivamente sugli esercizi fisici o inizino a insegnare filosofia New Age e a incorporare aspetti delle religioni orientali. In questi casi è difficile che un cristiano possa continuare a utilizzare il metodo. Concordiamo con i cristiani di altre Chiese e confessioni cristiane che consigliano al cristiano di parlare prima con gli istruttori per capire le loro inclinazioni filosofiche e religiose.

Tags:
new age
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni