Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconNews
line break icon

La nuova ideologia mondiale: il gender

AFP PHOTO / LOIC VENANCE

A Catholic priest holds a flag among supporters of the anti-gay marriage movement "La Manif Pour Tous" (Demonstration for all) as they protest on May 5, 2013 in Paris. After months of acrimonious debate and hundreds of protests that have occasionally spilled over into violence, France's National Assembly approved on April 23, 2013 a bill making the country the 14th to legalise same-sex marriage. 

Osservatorio Cardinale Van Thuân - pubblicato il 22/01/14

Nuova etica del nuovo Regno
Marguerite A. Peeters, nell’opuscolo “La nuova etica globale: sfide per la Chiesa” (2006) è stata ancora più precisa. La generazione del 1968 – scrive – «aveva occupato posti-chiave all’Onu». Dopo il 1989, costoro «si sono presentati come “gli” esperti» e, «senza incontrare opposizione […] hanno esercitato una leadership normativa a livello mondiale». Figli dunque di una visione libertaria, se non anarchica del mondo, gli «esperti» hanno bypassato il tracollo social-comunista, riuscendo ad imporre un’«etica globale che si pone al di sopra di tutto», di ogni governo o religione. Questa nuova etica, che presume di ridefinire cosa sia bene e male, ha tratti ben riconoscibili. A parere della giornalista, innanzi tutto è un «diktat», una «dittatura», se non altro perché prevede un «allineamento» generale di ogni corpo sociale e il coinvolgimento acritico di tutti: se qualcuno protestasse, se non esprimesse attivamente il proprio «consenso», sarebbe immediatamente consegnato al pubblico ludibrio, mediante l’«esercizio arbitrario del potere» e dell’«intolleranza».

La Peeters lamenta, in varie parti della sua opera, l’imposizione del nuovo linguaggio, che «non è più esterno alla Chiesa». Anzi, oramai, «l’avversario è da cercarsi dentro». Già «molte ong, organismi di aiuto, università, associazioni femminili cattoliche, sacerdoti e pastori» hanno già adottato questo linguaggio. Eppure «la Chiesa resta ignorante rispetto alle sfide di questa etica» anticristiana: tanto ai «rischi», poiché «sono mortali per la vita della fede», quanto alle «occasioni» offerte dal cambiamento culturale per l’evengelizzazione.

Una montagna di danaro per distruggere la famiglia
La sociologa e saggista tedesca Gabriele Kuby, nella recente intervista pubblicata su “Tempi” (11 gennaio, a cura di Vito Punzi), ha molto apprezzato il libro della Peeters sulla «Rivoluzione culturale occidentale», perché le «ha aperto gli occhi». E soprattutto nel rivelare chi realmente sta dietro ai massicci finanziamenti che servono agli ideologi delle Nazioni Unite – e ultimamente dell’Unione Europea – per ottenere visibilità e spazi sui media: «gruppi industriali globalizzati, grandi fondazioni come Rockefeller e Guggenheim, persone molto ricche come Bill e Melinda Gates, Ted Turner e Warren Buffett, […] e l’Unione internazionale delle lesbiche e degli omosessuali (Ilga)». Grandi lobby, insomma, gruppi di potere in grado di autofinanziarsi e, dunque, di accedere ai media e controllarli in modo massiccio e continuativo.

La Kuby è una convertita, battezzata il 12 gennaio 1997. Nel 2012 ha dato alle stampe l’ultimo suo libro, “La rivoluzione sessuale globale. Distruzione della libertà in nome della libertà”, non ancora tradotto in italiano. Dopo la conversione – dice – «mi sono cadute le bende dagli occhi». Secondo la sociologa, la rivoluzione culturale odierna sta realizzando uno dei suoi programmi più nefasti: la distruzione della famiglia umana naturale, con il pretesto di promuovere una completa liberazione sessuale. L’ideologia e il «concetto di “Gender” – osserva la Kuby nell’intervista – presuppone che qualsiasi orientamento sessuale […] sia equivalente e debba essere accettato dalla società» e «chiunque si contrapponga a ciò» è «discriminato come “omofobo”». Siamo, quindi, di fronte ad «un attacco mondiale all’ord
ine della creazione» e, per questo, «all’intera umanità». L’obiettivo è distruggere «il fondamento della famiglia», per «ridurre la crescita della popolazione su questo pianeta». Inoltre, «sono in pochi a essere coscienti che dietro si cela una strategia delle élite di potere, dall’Onu all’Unione Europea, all’alta finanza».

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
famigliaideologia genderlaicismoonu
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni