Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Gennaio |
Santi Timoteo e Tito
home iconNews
line break icon

Niente più lotte per il cibo: ecco come far mangiare bene i propri bambini

Clappstar

Kathleen M. Berchelmann - Aleteia Team - pubblicato il 15/01/14

Non saltate la colazione

Le persone che saltano la colazione hanno più probabilità di essere sovrappeso di quelle che la fanno. I bambini che saltano la colazione hanno prestazioni scolastiche peggiori rispetto ai loro compagni che invece fanno colazione. La colazione deve essere rapida, semplice e salutare. Provate dei cereali non zuccherati con del miele sopra anziché quelli già zuccherati. Usate latte scremato. Se ai vostri figli (o a voi) non piace il sapore del latte scremato, passate gradualmente dal latte intero a quello al 2%, all'1% e poi a quello scremato. Provate a dare della farina d'avena addolcita con frutta, succo di mela, sciroppo d'acero o miele. Fate una grande infornata di muffin integrali o di crusca e congelateli. Tiratene fuori un numero sufficiente per la vostra famiglia la sera prima di modo che siano pronti prima di andare a scuola.

Fate sì che il pranzo a scuola sia sano

La buona notizia è che il pranzo a scuola sta diventando più sano, quella cattiva è che i bambini hanno ancora molte possibilità di mangiare cibo-spazzatura a scuola. Se a vostro figlio viene offerto solo il pranzo scolastico standard, probabilmente mangerà abbastanza bene, ma il problema è la scelta che viene proposta. Quale bambino mangia i fagiolini e salterà il dolce?

Le nostre scuole private offrono snack pieni di zucchero a metà mattina, e a pranzo latte aromatizzato (cioccolato, fragola o vaniglia) e un dolce. Una visita alla caffetteria della scuola dice tutto: il raffredda-latte è al 90% pieno di latte aromatizzato e al 10% di latte bianco, solo metà del quale è al 2% di grassi. La sezione dei dolci ha circa 50 porzioni di gelatina o pudding e ben poche di frutta in scatola.

La questione che mi interessa maggiormente circa il cibo scolastico è quella degli snack. È stato verificato nella ricerca pediatrica che quelli di metà mattina migliorano la memoria e le capacità cognitive negli allievi delle elementari. In genere questi snack sono forniti dai genitori, ma le preoccupazioni sugli allergeni e sulle malattie alimentari hanno portato molte scuole a richiedere snack comprati e preincartati. Ciò porta a un predominio di snack ad alto contenuto di zuccheri con un valore nutrizionale limitato. Se i bambini mangiano una barretta di muesli pieno di zucchero alle 10.00, probabilmente alle 11.30 salteranno le parti salutari del pranzo.

Per qualche idea su un pranzo scolastico sano, leggete per favore il mio post correlato, “School Lunch: Packed or Purchased”.

Offrite frutta e verdura ad ogni pasto e come snack

Questo è veramente difficile. Ricordate, la chiave del successo con i cibi sani è l'esposizione e la limitazione dello zucchero.

Qualche suggerimento:

– Impacchettate in bustine carote, sedano e frutta già a pezzi, o comprate mele e carote monoporzione
– Provate clementine e piccole mele
– Comprate dell'insalata già lavata e verdura in sacchetti che possono andare nel microonde
Ricordate la lezione del Mostro dei Biscotti [personaggio del Muppet Show, ndt.]

Il Mostro dei Biscotti ci ha insegnato che la gola è semplice, l'autocontrollo complicato. Quando insegniamo ai nostri figli a mangiare bene, diamo loro ben più della salute. Insegniamo loro l'autocontrollo. Io insegno ai miei figli le parole “gola” e “autocontrollo”, così ho qualcosa da dire oltre al “no” quando chiedono junk-food. Mio figlio di tre anni ha visto un uomo che comprava un gelato a uno stand dopo un evento sportivo. “È gola!”, ha gridato indicando il gelato. Forse è ora di lavorare sui modi.

Kathleen M. Berchelmann, MD è assistente di Pediatria presso la Washington University School of Medicine a St. Louis, e madre di cinque figli. Contribuisce regolarmente ad Aleteia, ChildrensMD, CatholicPediatrics e CatholicMom, e a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche. Il suo sito è KathleenBerchelmannMD.com.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
alimentazionebambinipediatra
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni