Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconStile di vita
line break icon

Lo sguardo malizioso: un’occhiata innocente?

Catholic Link - pubblicato il 09/01/14

Dopo il terribile caso dello stupro di Nirbhaya il 16 dicembre 2012, in India si è diffuso un senso di solidarietà

di Garrett Johnson

Realizzata da Whistling Woods International, una pubblicità di 90 secondi mostra uomini che lanciano sguardi maliziosi a bellissime donne. Dopo il terribile caso dello stupro di Nirbhaya il 16 dicembre 2012, in India si è diffuso un senso di solidarietà. Il video parla di “dare più potere alle donne” e della necessità di “sradicare la disuguaglianza di genere”. È evidente la necessità di stare attenti a usare termini di questo tipo visto che comportano un aspetto ideologico. Parlerei piuttosto di riverenza e rispetto per la dignità e la bellezza della donna.

Chiamato “Dekh Le” (che significa “guardare” o “vedere” in hindi), il video cerca di mostrare quanto siano lontani alcuni uomini dall’idea che le donne desiderano solo essere lasciate in pace. Secondo Buzzfeed, sullo sfondo del video ci sono testi di canzoni che dicono “Guarda che sguardo fai quando mi guardi”.

Si potrebbe facilmente parlare anche dell’importanza di vestire in modo non appariscente. Ad ogni modo, è abbastanza chiaro che lo sguardo sensuale non è accettabile. È negativo per l’anima e fa sembrare stupidi. L’attrazione è naturale, ma reagirvi correttamente (ovvero rispettando la dignità della persona e non riducendola a una sorta di trastullo per gli occhi) è umano.

“Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore” (Mt 5:28).

“La lucerna del corpo è l’occhio; se dunque il tuo occhio è chiaro, tutto il tuo corpo sarà nella luce; ma se il tuo occhio è malato, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra!” (Mt 6:22-23).

Tags:
indiaviolenza contro le donne
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni