Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
San Damiaan (Jozef) de Veuster
home iconNews
line break icon

Il coraggioso nuovo mondo della cultura di Internet

Gwendal Ugden

Eric McLuhan - Aleteia Team - pubblicato il 03/01/14

I media elettronici disturbano l’unione naturale della mente e del corpo al livello più profondo.

Portano l’utente fuori dalla natura in una pantomima della morte. La nuova sensibilità dà un nuovo fascino alla morte e all’aldilà (visto sempre più spesso come qui e ora) e incoraggia la crescita del nichilismo e dell’amoralità. Questo non illumina in qualche modo l’infatuazione attuale della nostra cultura per l’eutanasia e l’aborto? Una generazione fa ci siamo svegliati ad una nuova consapevolezza del corpo: era stato trasformato all’improvviso in una macchina programmabile con parti sostituibili, una forma d’arte da modellare e godere a piacere. La nuova realtà che accettiamo senza indugio è questa: in rete, in onda, al telefono, su Internet si è in molti luoghi simultaneamente.

Queste esperienze “extracorporee” sono elementi casuali e del tutto trascurabili dell’esperienza di ciascuno, e tolgono la terra sotto i piedi all’individualismo. Il cyberspazio è la casa del gruppo, non dell’individuo; la sua modalità naturale è l’alveare.

Guardate alla facilità con cui i bambini assumono e abbandonano personaggi, nei videogiochi come su YouTube, MySpace, Facebook e tutto il resto. Possono crogiolarsi nell’assumere un ruolo perché i loro sensi di identità sono molto fluidi e modellabili. Assumere un ruolo è naturale per loro. È un modello di preferenza tipico dell’emisfero destro del cervello.

L’individualismo, che risulta dalla separazione intellettuale del conoscitore dall’oggetto della conoscenza, è una funzione specifica dell’alfabeto fonetico. L’alfabeto – e le parole, il linguaggio e il discorso – lavora attraverso l’emisfero sinistro. Anche l’individualismo è una funzione dell’emisfero sinistro e deriva dall’alfabeto fonetico. Nessun’altra forma di scrittura, sillabario o pittogramma, ha il potere frammentato dell’alfabeto fonetico occidentale. Il suo messaggio di oggettività e distacco ha gettato le basi della consapevolezza individuale privata molti secoli prima che la Chiesa ne avesse bisogno. Ora, quel terreno è stato soppiantato da uno che non fa nulla per incoraggiare o sostenere l’individualismo. Sappiamo che non si può semplicemente aggiungere un nuovo media a una situazione esistente: nella natura della causa formale, il nuovo media inghiotte semplicemente la situazione esistente e la rimodella dall’inizio alla fine. I media non sono additivi, ma trasformanti. Oggi, quando un nuovo mezzo di comunicazione penetra la rete mondiale, trasforma il mondo. Qualsiasi nuovo media è una nuova cultura che cerca un ospite

Eric McLuhan è un conferenziere di fama internazionale esperto in comunicazione e media. Vincitore di vari premi, con oltre 40 anni di esperienza di insegnamento su temi che spaziano dalle tecniche di lettura rapida alla letteratura, dalla teoria della comunicazione ai media, alla cultura e all’egittologia. Oltre ad essere coautore di “Laws of Media” nel 1988 e ad aver lavorato molti anni con il padre, Marshall McLuhan, è stato anche fortemente coinvolto nello studio dell’ecologia dei media, un campo che deve il suo nome alla definizione da lui coniata nel febbraio 1968.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
internettecnologia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
5
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni