Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconStile di vita
line break icon

Esattamente, a che punto il troppo è troppo con una ragazza?

Ashley Rose

The Chastity Project - pubblicato il 19/12/13

La castità inizia molto prima del “superare il limite”. Se già desideri qualcuno mentalmente, fermati

Fornirò alcuni dettagli, ma prima di farlo, dovremmo stabilire un punto di partenza. Se ci chiediamo quanto possiamo far avvicinare le ragazze al peccato, stiamo facendo la domanda sbagliata. Dobbiamo cambiare il nostro cuore. Dobbiamo cominciare a chiedere: “Quanto possiamo farla avvicinare a Dio? Quanto posso condurre questa ragazza alla santità e custodire la sua innocenza?”.

Finché non cambiamo così il cuore e la volontà, sarà difficile determinare dove fissare i limiti fisici in un rapporto. Inoltre, ogni volta che agiamo con la mentalità “a che punto il troppo è troppo”, dove andiamo a finire? Più spesso di quanto si vorrebbe, si finisce per andare dritti dritti verso quel limite, avvicinandoci ogni volta un po’ di più.

In ogni caso, ecco qui alcune linee guida su come sapere quand'è che ci è spinti troppo in là. Ogni volta che si sta prendendo in considerazione l’idea di fare qualcosa con una ragazza, chiedetevi se fareste la stesso con i suoi genitori in camera. O immaginate l'espressione sul volto di suo padre se vi vedesse. Nei nostri cuori sappiamo cosa è puro e gradito a Dio. Lasciate che ciò vi assorba.

Spesso siamo così coinvolti in relazioni intense che è difficile mettersi seduti e guardare nei nostri cuori. Un giovane mi ha riferito una volta: "Ho sentito qualcuno dire che si può giudicare la propria indole dalle cose che si fanno in privato. Mi piacerebbe fare un ulteriore passo avanti e dire che si può giudicare la propria indole in base alle cose che si fanno con la propria ragazza"[1]. Alcune persone sono convinti di questo: “finché sono vergine, sono buono”. Confrontano se stessi con gli altri che dormono in giro, e finché guardano il mondo in questa prospettiva, sentono di essere sul binario giusto. Allo stesso tempo, buttano via piccoli pezzi di sé in relazioni passeggere, con il pretesto che i loro compagni di classe o colleghi di lavoro fanno di peggio.

Fai un favore a te stesso: non stabilire tecnicamente un confine davanti alla verginità dicendo che tutto il resto va bene. Se non sei in grado di decidere se una determinata azione è “troppo”, immagina la tua futura sposa o il futuro sposo compiere quella stessa azione con un’altra persona. Se questo pensiero ti fa esitare, ascolta la tua coscienza. Prendi adesso delle decisioni che benediranno il cuore del tuo futuro coniuge, non che lo feriranno. E non affrettarti a discutere i dettagli delle tue esperienze precedenti con potenziali sposi o spose; molte di queste informazioni possono fare più male che bene.

E quindi, qual è il limite? Per i principianti, sappiate che il confine inizia nella vostra mente. Non appena vedi che inizi a desiderare una ragazza, fermati. Per quanto riguarda i confini fisici, una linea guida semplice da ricordare è: “Non toccare quello che non hai”. Inoltre, raccomando di evitare i baci appassionati, quelli sotto il mento, o lo stare sdraiati insieme. Per qualcuno può sembrare esagerato, ma più in una relazione si diventa sensuali e fisici, più la relazione inizia a girare intorno a questo.

Ammetto che tutto ciò suona molto come no, no, no e no, ma pensala in questo modo. C’è una strada in California che sale lungo la costa. È una strada meravigliosa che passa sul bordo di un precipizio che finisce, dopo parecchi metri, dritto nel mare. Immagina di stare viaggiando nella tua costosa macchina sportiva, e di avere con te un passeggero che commenta, “Amico, c’è un altro di questi stupidi guardrail. E guarda, un altro segnale di curva pericolosa più avanti. Odio quando il sistema stradale della California frena la libertà delle persone e dice cosa fare”. Strano, ma non gli faresti mai guidare la tua macchina. Quando ascoltiamo diverse leggi morali sulla nostra sessualità, è perché esse ci sono per la stessa ragione per cui i guardrail e i segnali stradali guidano un autista lungo la Pacific Coast Highway. Se vuoi esprimere la tua libertà mentre corri in auto lungo il precipizio, sei libero di farlo. Ma la purezza della tua anima vale molto più di una macchina. Le leggi morali della Chiesa sono qui per la nostra salvezza, per non farci finire in versioni contraffatte dell’amore.

Se hai provato tutto il resto per anni, prova la castità. Non te ne pentirai. Ogni anno parlo con più di centomila adolescenti di appuntamenti, sesso, e relazioni, e non ne ho mai incontrato uno che si fosse pentito o pentita di qualcosa che non aveva fatto con la persona con cui era uscita. Non ho mai visto una ragazza arrivare in lacrime dopo una chiacchierata sulla castità perché non aveva dormito con il suo ragazzo. Nessun ragazzo mi ha mai confidato di essere spaventato a morte per la paura che la sua ragazza potesse non essere incinta. Si pentono di ciò che hanno fatto, non di cosa hanno evitato di fare. Immagina di uscire con una bellissima ragazza che speri di sposare, e lei non ha mai baciato nessuno perché vuole che solo suo marito possa provare il suo bacio. Quale uomo non si sentirebbe lusingato dalla sua integrità e purezza? Quale uomo la manderebbe via per sentirsi più uguale agli altri ragazzi? E se lei ci fa sentire così onorati, perché noi non dovremmo far sentire una donna onorata allo stesso modo?

[1] True Love Waits, “Interview with a Non-Virgin,” April 15, 2001 (Il vero amore aspetta, “Intervista a una non-vergine”, 15 aprile 2001)

Tags:
castitàsessualitàteologia del corpo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni